Continua la crescita del Polo Tecnologico di Sestri Levante, nella Baia del Silenzio, con l’assegnazione, tramite bando emesso da Mediaterraneo Servizi, di uno spazio di 90 metri quadrati all’azienda startup milanese Away srl, per un canone annuo di 13.664 euro. Diventano così 6 le aziende tecnologiche insediate dall’avvio del progetto.

La startup è nata a Milano nel 2017, con l’obiettivo di diventare il primo tour operator online a offrire la possibilità di acquistare un’esperienza di viaggio personalizzata, realtà attualmente in crescita nel campo dello sviluppo, della produzione e della commercializzazione di prodotti e servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Negli uffici Away di Sestri Levante saranno impiegate professionalità del territorio dedicate alla componente informatica del progetto: si tratterà, inizialmente, di tre sviluppatori software che in autunno lavoreranno al lancio della piattaforma, previsto nei primi sei mesi del 2020.

Si tratta di un ulteriore tassello di crescita del Polo Tecnologico della Baia del Silenzio, che va a inserirsi nel sistema attuale costituito da aziende operanti in settori new economy. Per i prossimi cinque anni, Away avrà quindi la possibilità di crescere e soprattutto far crescere non solo il Polo stesso ma anche la città di Sestri Levante.

Gli obiettivi prefissati dalla startup sono numerosi e promettenti: realizzazione e implementazione di piattaforme informatiche innovative, sviluppo di nuovi sistemi informatici complessi per il commercio elettronico e il trading online, formazione e consulenza nelle materie attinenti l’informatica, le telecomunicazioni, il turismo e il marketing.

«Il Polo Tecnologico è nato da una iniziativa del Comune − dichiara il sindaco Valentina Ghio − che ha puntato a richiamare in città i settori della new economy, delle tecnologie, del digitale, aggregando esperienze e relazioni diverse in una sede attrattiva. L’idea del Polo cresce con la collaborazione non solo tra le aziende, ma anche nel rapporto con il sistema scolastico e universitario, per offrire alle nuove generazioni la possibilità di rimanere sul territorio una volta terminati gli studi, per lavorare in aziende al passo con i tempi. Le aziende della new economy funzionano se c’è un “ecosistema” che le faccia operare insieme, scambiare idee, relazioni, sperimentazioni: per questo c’è bisogno di consolidare le sinergie tra esperienze comuni, siano esse nate dal pubblico o dall’iniziativa privata. La collaborazione e la specializzazione tra le realtà che stanno crescendo a Sestri Levante e a Chiavari può rappresentare un ulteriore salto di qualità non solo per le due singole città, ma per il complesso del Tigullio».

Attualmente il Polo comprende la multinazionale americana Dxc Tecnology che ha collocato la sua sede italiana a Sestri Levante con 20 occupati, l’azienda del territorio Tecnoriva con 40 occupati, l’attività di coworking CoWoDev e l’azienda di formazione aziendale Ien con 5 lavoratori ciascuna, Sedapta che ha avviato nel Convento dell’Annunziata la sua Academy, polo di alta formazione e altre aziende di formazione e servizi.

«Al di là dell’aspetto strettamente economico di valorizzazione degli spazi comunali, credo che l’insediamento di un’azienda legata al turismo, che lavora su sistemi innovativi sia in ottica B2C che B2B, costituisca un’opportunità importante anche per la crescita del settore nella nostra città − dichiara Marcello Massucco, amministratore di Mediaterraneo Servizi − Un valore aggiunto notevole che contribuirà a creare occasioni di sviluppo e lavoro sul territorio coerenti con il piano intrapreso cinque anni fa dall’amministrazione comunale».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.