La giunta della Regione Liguria ha deliberato l’impegno di 3.058.000 euro per finanziare il programma di interventi di manutenzione sia straordinaria che ordinaria di rivi e torrenti in 18 Comuni liguri. Le risorse provengono dal Programma stralcio 2018 del Ministero dell’Ambiente e sono frutto dell’accordo fra Regione Liguria e l’Autorità di Bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale sottoscritto lo scorso 27 febbraio.

«Si tratta di risorse attese dai Comuni, che in questo modo potranno intervenire sul reticolo idrografico con la fondamentale azione di prevenzione del rischio idraulico − ha commentato l’assessore alla difesa del suolo Giacomo Giampedrone − questi tre milioni si aggiungono ai circa 2 milioni che Regione Liguria stanzia ogni anno per questo tipo di interventi di competenza comunale e segnano una netta inversione di tendenza rispetto al tema delle manutenzioni idrauliche, sul quale abbiamo da sempre chiesto al Governo un impegno aggiuntivo per non lasciare sole le amministrazioni comunali su un tema così importante come la difesa del suolo. Siamo contenti di aver ottenuto questo primo importante risultato a cui seguiranno altre risorse messe a disposizione per l’anno in corso a integrazione di quanto abbiamo già destinato come Regione a tutti i comuni».

Fra gli interventi principali, quelli di manutenzione straordinaria degli affluenti minori del Bisagno, che cuba da solo mezzo milione, e tre interventi da quasi 400mila euro: uno a Caravonica, un secondo a Rezzo e il terzo a Pieve Ligure. Particolare attenzione nello spezzino, con circa 700mila euro destinati alla manutenzione ordinaria dei tanti piccoli rii della Provincia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.