Un piano speciale di Comune di Genova, Autorità portuale e Capitaneria per gestire la giornata di domani, sabato 10 agosto, che dal punto di vista del traffico si prospetta particolarmente difficile per la città: attese 7 mila auto dirette al terminal traghetti che, sommato al normale traffico turistico e alle problematiche legate alla viabilità nel Ponente cittadino, rischiano di bloccare buona parte delle strade genovesi.

Oggi pomeriggio saranno quindi definite le misure per velocizzare l’ingresso in porto e limitare il più possibile gli ingorghi in uscita dai caselli di Genova Ovest e Genova Pegli e sulla strada a mare.

Secondo il sindaco Marco Bucci, che ha parlato a margine di una conferenza stampa, «il piano speciale si basa sull’impiego di più personale ai controlli e nei punti di smistamento.  I controlli di biglietti e documenti e i controlli per i passeggeri extra Shengen dovranno avvenire in parallelo, non in modo consequenziale − spiega − Inoltre bisogna smistare prima dell’ingresso ai varchi chi ha già il biglietto e chi no, altrimenti si crea un caos».

Guardando ai prossimi mesi, Bucci ha spiegato che «Genova vuole porsi come stazione principale per il raggiungimento dei traghetti, non possiamo perdere questa possibilità di business perché ci sono troppe code, trovare la soluzione fa parte dei doveri dell’amministrazione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.