Con l’avvio del pagamento per 48 aziende, ha preso il via anche l’indennizzo per le aziende presenti nella cosiddetta zona verde. Nei giorni scorsi il commissario delegato per l’emergenza Giovanni Toti ha firmato i primi rimborsi, dopo aver già indennizzato le 116 imprese presenti nella zona rossa (quella limitrofa al ponte) la cui istruttoria è risultata idonea al risarcimento. Sono 164 le imprese che hanno ricevuto un contributo, a fronte di un calo del fatturato dovuto alla tragedia del 14 agosto 2018.

In totale sono oltre 6,7 milioni le risorse da destinare alla zona verde. Presentate 257 domande per un danno di circa 7 milioni di euro.

Inoltre proseguono anche i pagamenti per le indennità una tantum da 15 mila euro a sostegno dei lavoratori autonomi. Negli uffici di Regione Liguria si esaminano costantemente tutte le domande arrivate fino al 20 giugno (termine massimo per la presentazione delle domande) e viene aggiornato l’elenco dei beneficiari con sempre più soggetti interessati: sono 256 i lavoratori risarciti e si andrà avanti fino al pagamento del numero totale delle domande presentate e ritenute idonee.

In questi giorni, il commissario delegato sta utilizzando le risorse stanziate, per il 2018, per il ristoro degli autotrasportatori che hanno dovuto affrontare spese maggiori per la percorrenza forzata di tratti autostradali o stradali aggiuntivi. Gli uffici regionali sono in contatto diretto sia con le aziende sia con le associazioni di categoria interessate che hanno presentato domanda, per eventuali integrazioni e modifiche in caso di errata compilazione così da poter procedere tempestivamente ai pagamenti relativi all’anno 2018 e poter avviare anche il ristoro degli anni 2019-2020, grazie ai nuovi finanziamenti concessi con decreto del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 7 agosto scorso.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.