La giunta comunale di Cogorno ha deliberato sulle opere per la mitigazione del rischio idraulico del Rio Remigiano in località Panesi, dove prenderà il via un nuovo cantiere per la sicurezza del fondovalle. La delibera fissa i criteri di compartecipazione tra Comune e privati.

Un primo lotto dell’opera è già concluso e collaudato: «Ora ci apprestiamo a dare il via a un nuovo cantiere, con interventi che avranno un costo di oltre 800 mila euro. Di questi circa 560 mila euro sono stati finanziati dalla Regione Liguria, 240 mila dal Comune di Cogorno», spiega il vicesindaco Enrica Sommariva.

Al momento sono in corso le trattative con i privati che verranno interessati dal cantiere, mentre la conclusione delle opere è prevista per l’autunno 2020.

«Sono interventi che avevamo inserito nel programma elettorale con cui ci siamo presentati ai cittadini a maggio 2019 – dice Sommariva – che prevedono che il sedime del Rio Remigiano, che verrà in parte spostato, venga portato a cielo aperto. Il traguardo che ci siamo prefissati in tutti questi anni di attività amministrativa è quello di rendere sicuro il territorio sia in collina che nel fondovalle. Con queste opere facciamo un deciso passo in avanti verso quella direzione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.