Piazza Affari rimbalza nella prima seduta settimanale, dopo la chiusura in forte calo di venerdì scorso innescata dalla mozione di sfiducia presentata dalla Lega. A Milano il Ftse Mib guadagna lo 0,8%, bene anche le europee, con Francoforte e Parigi che salgono dell’1%. Tokyo chiusa per festività.

Resta alta la tensione sui titoli di Stato, con lo spread Btp/Bund ancora in area 240 punti e il rendimento del Btp decennale sopra l’1,8%.

A Piazza Affari tra i titoli in evidenza c’è ancora Buzzi (+2,1%), bene anche Amplifon (+1,81%) e Ferrari (+1,54%). Timido il comparto bancario, giù Atlantia dello 0,83%.

I cambi: euro in rialzo in avvio di settimana sui mercati internazionali. La moneta unica europea è a quota 1.208 dollari a fronte del livelli di 1,1201 di venerdì dopo la chiusura di Wall Street. Nei confronti dello yen la moneta unica vale 118,13.

Dopo un parziale recupero nelle ultime sedute la guerra commerciale tra Usa e Cina continua a spingere giù le quotazioni del petrolio: i contratti sul greggio Wti con scadenza a settembre si riportano sotto quota 55 dollari al 54,27 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.