Avvio in netto calo per le borse europee con il peggioramento dei rapporti tra Usa e Cina dopo le dichiarazioni del presidente statunitense Trump che ha annunciato che dal primo settembre nuovi dazi nei confronti di Pechino. Parigi in apertura segna – 2,34%, Francoforte -1,79%, Londra -1,47%. Forte  ribasso anche a  Milano: intorno alle 9 Ftse Italia All-Share  è a  23.163,99 punti  (-1,41%) e Ftse Mib  a 21.241,99 punti  (-1,51%)

In vistosa crescita lo spread Btp/Bund. Dai 200 punti base di ieri sera questa mattina  è partito sui 209 (variazione +4,31%, rendimento Btp 10 Anni+1,61%,  rendimento Bund 10 anni-0,48%).

Nei mercati asiatici la Borsa di Tokyo ha concluso in forte ribasso: il Nikkei arretra del 2,11% all’indomani della conclusione infruttuosa dell’ultimo round negoziale con tra Cina e Usa.

Quotazioni del petrolio in lieve recupero dopo il crollo della vigilia seguito all’annuncio da parte del presidente Usa di nuovi dazi nei confronti della Cina.
Dopo essere sceso fino sotto i 54 dollari al barile il Wti recupera ora a 55,08 dollari al barile, mentre il Brent risale a 62,08 dollari recuperando 1,58 dollari al barile. L’oro  cala dopo la decisione del presidente Usa Trump di imporre nuovi dazi alla Cina. Il lingotto con consegna immediata cede sui mercati asiatici lo 0,9% ma resta comunque vicino ai massimi da 6 anni raggiunti il 19 luglio e passa di mano a 1.432 dollari l’oncia.

Sul Forex partenza in calo per l’euro con la divisa europea che a 1,1084 dollari contro la quotazione di 1,1088 di ieri mentre la sterlina cede a 1,213 contro il dollaro. Nei confronti dello yen l’euro è a quota 118,67.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.