Apertura in rialzo per la Borsa di Milano. Il primo Ftse Mib segna un rialzo dello 0,9% a quota 20.506, ma subito si porta sopra l’1% sostenuto dai titoli bancari. Tenaris guida i rialzi (+2,85%), Banco Bpm (+2,61%) e Intesa Sanpaolo (2,39%). Solo Hera (-0,29%) e Snam (-0,09%) in ribasso.

Borse europee positive, dopo le dichiarazioni di Donald Trump sui rapporti commerciali con la Cina: Parigi guadagna lo 0,9%, Francoforte l’1,05%, Londra lo 0,93%.

Nei mercati asiatici chiusura al rialzo. Tokyo ha terminato a +0,7%.

Il prezzo del petrolio è in salita: Wti a 55,40 dollari al barile (+1%) dopo l’attacco di un drone a un campo petrolifero in Arabia Saudita. Le tensioni in Medio Oriente fanno salire anche le quotazioni del Brent a 59,3 dollari al barile (+1,1%).

Nei cambi euro sostanzialmente stabile nei primi scambi della mattinata. La moneta unica europea vale 1,1095 dollari (contro 1,1092 dollari segnati alla chiusura di Wall Street venerdì sera) e 118,05 yen.

Lo spread tra Btp italiano a 10 anni e corrispondente Bund tedesco, ha aperto a 205 punti base, in discesa rispetto alla chiusura di venerdì. Rendimento a 1,43%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.