Borsa di Milano in ribasso all’apertura, con il Ftse Mib che cede lo 0,2% a 20.676 punti. In rialzo il titolo Juventus (+2,49%), calano i bancari a partire da Bper Banca (-1,93%) e Ubi Banca (-1,81%).

Fiacche le principali borse europee. Parigi -0,15% a 5.363 punti, Francoforte -0,01% a 11.713 punti e Londra +0,06% a 7.194 punti.

Nei mercati asiatici positiva la chiusura di Tokyo, con il Nikkei che ha guadagnato lo 0,55%.

Sul fronte macro si attendono i dati della produzione edile nell’Ue, mentre i primi dati Usa disponibili sono attesi per domani, con le richieste di mutui, le vendite di case e i verbali dell’ultimo Fomc della Fed.

Il prezzo del petrolio Wti rimane sostanzialmente stabile dopo l’aumento di 1,34 dollari registrato ieri, assestandosi a 56,21 dollari al barile. Salgono ancora, ma di appena 5 centesimi, invece le quotazioni del Brent, ormai prossimo ai 60 dollari (59,79 al barile).

Nei cambi l’euro risale: la moneta unica europea vale 1,1086 dollari (contro 1,1078 dollari segnati dopo la chiusura di Wall Street ieri sera). Stabile invece rispetto allo yen a 118,05.

Lo spread tra Btp italiano a 10 anni e corrispondente Bund tedesco, ha aperto stabile rispetto a ieri: 208 punti base. Il rendimento è a 1,44%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.