Sciopero a livello nazionale il 4 luglio dei lavoratori del contratto energia e petrolio. Lo hanno indetto Uiltec Uil, Femca-Cisl, Filctem-Cgil in relazione al contratto di lavoro, scaduto il 31 dicembre scorso.

A Genova sono coinvolti i lavoratori di tutto il settore della sede Eni e dei suoi depositi di Genova Porto e Pegli, del costiero di Esso e Carmagnani, di Iplom e del centro di Snam  a Teglia.

Sarà garantito, come sempre, il presidio di sicurezza degli impianti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.