L’Autorità di bacino dell’Appennino settentrionale, in seguito ai lavori di difesa del suolo finanziati da Regione Liguria alla foce del torrente Parmignola, ha certificato la sostanziale mitigazione della pericolosità idraulica dell’area su cui si trova l’ex colonia Olivetti di Marinella di Sarzana, che passa da area inondabile con tempo di ritorno trentennale ad area inondabile con tempo di ritorno cinquecentennale, e quindi completamente libera da vincoli urbanistici legati alla pericolosità idraulica.

«Si tratta di un risultato di grandissima importanza – commenta l’assessore alla Difesa del suolo e protezione civile Giacomo Giampedrone – innanzitutto per la sicurezza del borgo di Marinella e dei suoi abitanti che si trovano in questa condizione dell’esondazione del Parmignola del 2014. Il declassamento del rischio riguarda al momento un’area ampia alla foce del torrente dove gli interventi di messa in sicurezza sono già terminati, ma con i finanziamenti già erogati per l’intero corso del Parmignola contiamo di arrivare nel più breve tempo possibile a poter garantire questo elevato grado di sicurezza di tutto l’abitato di Marinella e delle zone limitrofe nel comune di Luni».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.