Dall’inizio dell’anno sono quasi 5 mila le domande presentate dai lavoratori e dalle lavoratrici in Liguria per poter accedere alla misura temporanea di quota 100.

Numeri al di sotto le aspettative, secondo la Cgil, che in una nota sostiene la possibilità di “investire le risorse risparmiate per superare la legge Fornero in misure che vadano incontro alle esigenze di tutti i lavoratori e non solo di un parte. I 7 miliardi di euro di minori uscite rispetto a quelle stanziate possono servire per dare attuazione a una vera riforma previdenziale che superi strutturalmente l’impianto della Fornero e che vada incontro alle esigenze di flessibilità in uscita, soprattutto per le donne e per i lavori gravosi”. Questo è quello che la Cgil ha chiesto al governo e ribadirà anche venerdì prossimo a Roma in occasione dell’iniziativa su giovani e previdenza.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.