Ristoratori, elettricisti e meccanici, addetti nel settore trasporto e logistica, ma anche diplomati specializzati nell’amministrazione, finanza e marketing nell’ambito del commercio. Sono queste le figure più richieste dalle imprese liguri nel 2018, in molti casi difficili da trovare. Il quadro emerge dall’ultimo approfondimento tematico del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con Anpal.

Secondo l’analisi, sono 1,6 milioni gli ingressi di diplomati programmati nel 2018 dalle imprese italiane dell’industria e dei servizi. Tra i più richiesti, l’indirizzo amministrativo, finanziario e di marketing, seguito da meccanica, meccatronica ed energia, il diploma più richiesto tra quelli del settore tecnologico.

Per quasi il 40% delle richieste di diplomati, le imprese hanno indicato il diploma come livello di istruzione preferito, senza specificare un indirizzo di studio. La professione più richiesta tra i diplomati è quella degli assistenti alla vendita negli esercizi commerciali, con 166 mila entrate. Il report propone anche un focus sulle professioni più difficili da reperire: in particolare, agenti assicurativi, elettrotecnici e tecnici elettronici e meccatronici (in termini percentuali), mentre in valore assoluti tra gli “introvabili” si piazzano tecnici esperti in applicazioni informatiche (oltre 7 mila), disegnatori industriali (più di 6 mila). Per il 26% delle ricerche di diplomati le imprese segnalano difficoltà di reperimento. Le cause? Il ridotto numero di candidati (48%), ma anche la loro inadeguatezza (42%). I diplomati in informatica e telecomunicazioni sono coloro per cui si segnalano le maggiori difficoltà di reperimento.

La gran parte degli inserimenti di diplomati si verifica nel settore dei servizi nel manifatturiero, le richieste più elevate sono quelle dell’industria metalmeccanica. I comparti industriali del tradizionale made in Italy (moda e alimentare) richiedono 87 mila diplomati.

Clicca qui per scaricare il report completo

Nella nostra smart list, il dettaglio sulle richieste di diplomati da parte delle aziende liguri per singolo indirizzo formativo.

Le prospettive occupazionali
per indirizzo di studio in Liguria

1. Indirizzo agrario, agroalimentare e agroindustria

Oltre al settore agricolo (non rilevato dall’indagine Excelsior), i diplomati di questo indirizzo sono richiesti soprattutto nel settore alimentare e del turismo-ristorazione. Le mansioni che svolgono sono prevalentemente quelle di operai specializzati. Le imprese hanno poca difficoltà a trovare questi profili. In Liguria le imprese richiedono 780 diplomati di questo indirizzo, di cui 180 con specializzazione post-diploma (Its o Ifts). La difficoltà di reperimento è del 19%. Le regioni in cui sono più richiesti sono la Campania, l’Emilia-Romagna e la Lombardia, dove l’industria agroalimentare è molto sviluppata. In Italia le imprese nel 2018 richiedono poco più di 32 mila figure, difficoltà di reperimento al 17%.

2. Indirizzo amministrazione, finanza e marketing

Le richieste di giovani con una formazione a indirizzo amministrativo, finanziario e marketing sono molto numerose e provengono soprattutto dalle imprese di piccole e medie dimensioni del commercio. Oltre alle conoscenze specifiche delle professioni che questi diplomati sono chiamati a svolgere, le imprese richiedono anche un grado elevato di competenze e capacità trasversali, digitali (nel 54% dei casi considerate di elevata importanza) e comunicative. In Liguria le richieste di diplomati nel 2018 sono 7 mila, di cui 1.200 con specializzazione post diploma. La difficoltà di reperimento è del 22%. In Italia oltre 278 mila figure con diploma richieste, difficili da trovare nel 24% dei casi. La regione con più richieste del Paese è la Lombardia (oltre 64 mila).

3. Indirizzo chimica, materiali e biotecnologie

Circa 22.200 richieste in Italia, con una difficoltà di reperimento del 25%. Questi diplomati sono richiesti soprattutto per operare su macchinari industriali, ma sono frequenti anche le opportunità per i tecnici chimici. Le imprese richiedono capacità di adattamento e flessibilità e predisposizione al lavoro in gruppo. Un numero rilevante di richieste (una su quattro) proviene da imprese localizzate in Lombardia (quasi 6 mila in totale in questa regione), dove sono presenti molte industrie chimiche e farmaceutiche. Poche le richieste dalla Liguria: 410, con una difficoltà di reperimento del 22%.

4. Indirizzo costruzioni, ambiente e territorio

In Liguria 830 diplomati richiesti, di cui 310 con specializzazione. La difficoltà a trovarli è piuttosto alta: 34%. Il settore naturale di inserimento lavorativo di questi diplomati è quello delle costruzioni, che in Italia richiama 23.300 richieste sulle 33.180 totali, ma è possibile svolgere anche attività di stampo più commerciale, per esempio nel settore immobiliare. In questo caso però è fondamentale avere ottime capacità comunicative. Tutte le soft skill sono ritenute di elevata importanza dalle aziende, in particolare la flessibilità e la capacità di adattamento. Per le professioni operative sono invece molto importanti le competenze green per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale. La difficoltà di reperimento a livello nazionale è del 29%.

5. Indirizzo elettronica ed elettrotecnica

Ben 86.390 diplomati richiesti dalle imprese italiane, di cui oltre 23 mila con specializzazione. La difficoltà di reperimento sale al 42%. Chi sono queste figure? Elettricisti, installatori, meccanici, tecnici elettronici, meccatronici e della vendita, installatori di linee elettriche, riparatori e cavisti. Quasi un terzo delle richieste di questi diplomati si concentra nel settore delle costruzioni, ma vi sono numerose opportunità anche nelle industrie meccaniche, elettriche ed elettroniche. Le attività che questi diplomati sono chiamati a svolgere in azienda sono generalmente complesse: a oltre un quarto dei candidati è richiesta una formazione post-diploma. Le imprese liguri richiedono 1.730 diplomati con questo indirizzo, di cui 420 con specializzazione. La difficoltà di reperimento è più alta della media nazionale: 46%.

6. Indirizzo grafica e comunicazione

Sono richiesti in molti settori e possono svolgere professioni diversificate: dalle imprese dei servizi culturali, alla stampa e comunicazione, fino ai servizi avanzati, con mansioni di vario tipo (marketing, discipline artistiche, vendita, grafica). Oltre alle competenze tecniche acquisite a scuola, le imprese richiedono elevate competenze digitali, flessibilità e adattamento e capacità di lavorare in gruppo e in autonomia. Poche le richieste in Liguria: solo 70 i diplomati cercati dalle aziende, difficili da trovare nel 24% dei casi. Anche a livello nazionale i numeri non sono altissimi: poco più di 10 mila figure, difficoltà di reperimento al 29%.

7. Indirizzo informatica e telecomunicazioni

Oltre 52 mila richieste in Italia, nel 46% difficili da trovare. In Liguria le imprese richiedono 800 diplomati, di cui 180 con specializzazione e con una difficoltà di reperimento molto alta, del 52%. Questo accade in parte perché, oltre alle conoscenze informatiche e alle competenze digitali, le imprese richiedono ottime capacità di problem solving, flessibilità e capacità di adattamento, capacità di lavorare in gruppo. Rilevante è la richiesta di questi diplomati in Lombardia (quasi 14 mila), dove sono presenti numerose società informatiche, ma anche nel Lazio, in Emilia-Romagna e in Piemonte.

8. Indirizzo meccanica, meccatronica ed energia

È uno degli indirizzi che richiama il maggior interesse per le imprese italiane, con ben 179 mila richieste di diplomati nel 2018. Una “fame” che le aziende fanno fatica a soddisfare: la difficoltà di reperimento è del 42%. Anche in Liguria si tratta di un’area gettonata: le richieste sono 3.540, di cui 860 con specializzazione post diploma e una difficoltà di reperimento, anche per la nostra regione, piuttosto alta: 36%. nel dettaglio, i diplomati con questo indirizzo svolgono in gran parte mansioni operaie a elevata specializzazione nelle industrie metalmeccaniche. Si tratta di profili ai quali è richiesta una buona capacità di adattamento e flessibilità. Inoltre, a un quarto di essi è richiesta una formazione post-diploma. Per questo indirizzo sono disponibili numerosi corsi di istruzione tecnica superiore Its e Ifts.

9. Indirizzo produzioni e manutenzioni industriali e artigianali

I diplomati in questo indirizzo sono richiesti soprattutto come idraulici e operai
specializzati, falegnami e attrezzisti da imprese che operano nel settore delle costruzioni. Le imprese hanno difficoltà a trovare i profili che cercano in un caso su tre (35%), in parte perché richiedono anche una formazione post-diploma. Le imprese considerano molto importanti la flessibilità, la capacità di adattamento e l’attitudine al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale. A fronte di circa 19.200 richieste a livello nazionale, in Liguria sono richiesti appena 330 diplomati, di cui 60 con specializzazione. Difficile trovarli nel 52% dei casi.

10. Indirizzo sistema moda

Si tratta di figure richieste principalmente nelle piccole industrie tessili e dell’abbigliamento, con mansioni prevalentemente di tipo operativo: addetti specializzati nella conduzione di macchinari e sarti, ma anche figure più tecniche come grafici, disegnatori artistici e web designer. A un diplomato su cinque è richiesta una formazione post-diploma, si preferiscono candidati con una buona flessibilità e capacità di adattamento. Le richieste di diplomati da parte delle imprese italiane sfiorano le 27 mila unità, con una difficoltà di reperimento del 33%. In Liguria si tratta di figure poco gettonate: appena 170 richieste nel 2018, con una difficoltà di reperimento del 12%. Al contrario, sono molto numerose le richieste in Toscana (ben 7.300), regione in cui, del resto, sono presenti molte industrie tessili.

11. Indirizzo socio-sanitario

I diplomati con questo indirizzo si occupano prevalentemente di assistenza e prevenzione nei servizi socio-sanitari, anche in imprese di grandi dimensioni. Sebbene in un caso su tre sia richiesta una formazione post-diploma, le imprese non hanno problemi a trovare i profili che cercano. Le competenze ritenute più importanti dalle imprese sono la flessibilità e la capacità di adattamento e la predisposizione a lavorare in gruppo. In Italia le richieste ammontano a circa 12 mila unità, in Liguria sono 290, con una difficoltà di reperimento del 17%. La specializzazione post diploma conta 110 richieste.

12. Indirizzo trasporti e logistica

40 mila richieste di diplomati, 15% il grado di difficoltà di reperimento. Nella maggior parte dei casi sono chiamati a svolgere attività legate alla gestione dei magazzini, ma anche facchini, personale specializzato nell’imballaggio, marinai di coperta, conduttori di carrelli elevatori. In generale, le imprese non hanno particolari problemi a trovare personale con questa formazione: la difficoltà è solo del 15%. Le competenze che le imprese richiedono maggiormente nei diplomati di questo indirizzo sono la flessibilità e la capacità di adattamento ma anche la predisposizione a lavorare in gruppo. I numeri della Liguria: 1.390 richieste, di cui 290 con specializzazione, difficoltà del 10%.

13. Indirizzo turismo, enogastronomia e ospitalità

Ben 131.580 richieste dalle imprese italiane nel 2018, di cui 33.400 con specializzazione e una difficoltà nel trovare le figure richieste pari al 28%. In Liguria sono 3.620, di cui 1.120 con specializzazione post-diploma e una difficoltà di reperimento del 29%. Le professioni più ricercate sono quelle dei camerieri, dei cuochi, dei baristi, dei tecnici alimentari, generalmente in imprese di piccole dimensioni. Le competenze preferite dalle imprese sono la flessibilità e la capacità di adattamento, la predisposizione a lavorare in gruppo e l’attitudine al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale.

14. Liceo classico, scientifico e scienze umane

I diplomati del liceo delle scienze umane (circa 23 mila richieste da parte delle imprese) trovano principalmente opportunità nei settori della sanità (7.280) e dell’istruzione come addetti alla sorveglianza dei bambini oppure come tecnici della riabilitazione (5.860). Per i diplomati degli altri licei le possibilità di lavoro sono soprattutto nel commercio. Le imprese preferiscono candidati con elevate competenze trasversali, in particolare la predisposizione al lavoro in gruppo, la flessibilità e la capacità di adattamento. A quasi il 40% dei profili vengono inoltre richieste elevate capacità digitali. In Liguria le richieste sono di 310 unità, appena il 10% difficili da trovare.

15. Liceo a indirizzo artistico e musicale

I diplomati con questo indirizzo sono richiesti prevalentemente nei settori culturali e dell’istruzione, con mansioni artistiche (nella musica e nel teatro), di insegnamento oppure tecniche (in musei e biblioteche). In più di un quarto dei casi (1.880 su 6.970) è richiesta una formazione post-diploma. Le competenze preferite dalle imprese per questi diplomati sono la flessibilità, la capacità di adattamento, la predisposizione a lavorare in gruppo ma anche in autonomia. In Liguria le richieste toccano appena i 220 diplomati, con una difficoltà di reperimento del 4% contro il 29% nazionale. La regione con il numero maggiore di richieste è l’Emilia Romagna (1.240).

16. Liceo a indirizzo linguistico

Si tratta di figure richieste in molti settori (28 mila in Italia), con mansioni diversificate: accoglienza ai clienti, assistenti alla vendita, attività di segreteria. Per questi profili professionali, le imprese ricercano, oltre alle conoscenze linguistiche, anche competenze digitali e comunicative. In poco più di un caso su quattro le imprese hanno difficoltà a trovare i profili che cercano. 830 le richieste da parte delle imprese liguri, 130 con specializzazione post-diploma. La difficoltà nel trovarli è del 17%, contro il 28% nazionale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.