I soci di Italiana Coke e le banche che dall’origine ne  sostengono la continuità aziendale hanno firmato l’accordo di risanamento che garantisce alla società finanza pari a oltre 15 milioni di euro  per lo sconto delle fatture dei clienti e permette, tra l’altro, a Italiana Coke il rimborso di quanto loro dovuto con una dilazione di 18 mesi.

Contestualmente, a seguito dell’analisi delle recenti performance, Medio Credito Italiano (Gruppo Intesa) ha confermato il merito creditizio, confermando la capacità anche prospettica di Italiana Coke di onorare tutti gli impegni, concordatari e non concordatari.

L’accordo formale con le banche e l’attestazione di merito creditizio sono gli ultimi documenti attesi per portare a termine la pratica di finanziamento Mise (prestito agevolato decennale Cdp e Mci per complessivi 15 milioni nonché 1,7 milioni di finanziamento a fondo perduto a carico del Mise stesso), concessi al gruppo per gli importanti lavori di adeguamento ambientale conclusi nel 2013.

L’adeguamento e l’ammodernamento impiantistico sono proseguiti anche nell’  anno corrente: la sostituzione del carrocoke e di due importanti condensatori, in completamento, hanno comportato un investimento di oltre 1,4 milioni.

«La pratica di finanziamento – dichiara l’ad Paolo Cervetti – è ora nelle mani della banca agente del Mise, Banca Ubi, che confidiamo potrà espletare la sua funzione, ormai meramente formale, affinché prestito e finanziamento possano essere disponibili entro l’estate».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.