Le mamme in dolce attesa non pagheranno più il corso pre-parto. È diventata operativa su tutto il territorio ligure l’esenzione ticket per i corsi di accompagnamento alla nascita, oltre che per le visite e l’assistenza ostetrico-ginecologica legata alla gravidanza e post parto, effettuati nelle strutture sanitarie pubbliche o private accreditate, compresi i consultori familiari.

Lo comunicano Regione Liguria e Alisa. L’azienda ligure sanitaria ha recepito l’aggiornamento nazionale dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) e ha predisposto i codici di esenzione ticket per queste prestazioni, recepiti dalle aziende ospedaliere e sanitarie liguri.

«Dopo l’avvio per il secondo anno consecutivo dei voucher nido – affermano in una nota congiunta il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale – questa è un’altra misura a sostegno di tutte le mamme, per far sì che possano affrontare con sempre maggiore serenità un periodo bellissimo ed emozionante come quello della gravidanza. In questo modo contrastiamo anche il calo demografico, sostenendo le famiglie ed evitando ulteriori costi a carico delle famiglie».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.