Il Tar della Liguria ha bocciato quelle parti delle delibere di Comune di Genova e Regione Liguria che vietavano nelle zone di pregio della città l’apertura di circoli e associazioni dove somministrare alimenti e bevande. Il ricorso era stato presentato dall’ Arci nazionale e dall’Associazione consumatori Liguria-Genova.

Secondo il tribunale amministrativo vi è una «discriminazione non motivata» nell’ intesa di Comune e Regione in quanto non è stata vietata in sé e per sé l’attività di somministrazione ma solo quella effettuata dai circoli e dalle associazioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.