Apertura di seduta positiva per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib segna +0,35% a 21.982 punti. All Share sul +0,37%.  Apertura in rialzo per le principali borse europee. Francoforte guadagna lo 0,22% a 12.644 punti, Parigi lo 0,07% a 5.622 punti e Londra è invariata a 7.609 punti.

La Borsa di Tokyo chiude in rialzo, dopo i record registrati ieri a Wall Street. I mercati si aspettano una taglio dei tassi Usa alla prossima riunione della Fed di fine luglio. L’indice Nikkei avanza dello 0,3% a 21.702,45 punti.

A Piazza Affari prime contrattazioni influenzate dall’effetto spread: a spingere sono i bancari, con Mps (+4%), Ubi (+3,23%), Unicredit (+2,8%), Banco Bpm (+2,2%) e Intesa (+2%), brillanti in mattinata con il differenziale tra Btp e Bund sotto quota 200 punti.

Ribassi per Leonardo (-1,47%) a Campari (-1%), da Terna -1,12%) a Juventus (-1%).
Poco mossa Fca (-0,06%), bene Mediaset (+1,2%), che ha ricevuto un atto di citazione da Vivendi (+0,16% a Parigi), riguardante il contenzioso sulla partecipazione in assemblea e il voto maggiorato. Acquisti su Salini Impregilo (+2,3%) in attesa della proposta per Astaldi (+1,87%), debole Atlantia (-0,55%). Giù Edison (-2%) che ha ceduto la divisione E&P a Energean Oil and Gas (+8,68% a Londra).

Il petrolio: il calo inferiore del previsto delle scorte e le previsioni non rosse sull’economia deprimono i prezzi del greggio, che segnano un netto calo. I contratti sul Wti con scadenza ad agosto cedono 36 centesimi a 56,98 dollari al barile. Il Brent perde 44 centesimi a 63,38 dollari al barile.

L’euro apre in rialzo sopra 1,12 dollari. Il biglietto verde arretra per l’ aspettativa di un taglio dei tassi Usa nella riunione della Fed di fine luglio. La moneta europea passa di mano a 1,1283 dollari e 121,65 yen. Dollaro/yen a 107,82.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.