Avvio in lieve calo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in calo dello 0,12% a 21.615 punti. In evidenza Saipem (+1,15%) e Unipol (+1,08%), calano Enel (-1,08%) e Nexi (-0.75%).

Avvio di seduta debole per le Borse europee. A Francoforte l’indice Dax cede lo 0,13% a 12.243 punti, a Parigi il Cac 40 arretra dello 0,04% a 5.550 punti mentre a Londra il Ftse 100 perde lo 0,14% a 7.498 punti.

Seduta in ribasso per le Borse asiatiche. Ridotte le aspettative sull’entità del taglio dei tassi che la Fed americana potrebbe stabilire a fine mese. Tokyo ha ceduto lo 0,23%.

Il prezzo del petrolio sale sopra i 56 dollari sulla scia delle tensioni in Iran. Il Wti americano ha guadagnato lo 0,8% arrivando a 56,1 dollari al barile, mentre il Brent, il greggio di riferimento europeo, è salito a 63,3 dollari, con un guadagno dell’1,4%.

Nei cambi euro poco mosso a inizio mattinata. La moneta unica europea vale 1,1217 dollari e 121,16 yen.

Lo spread tra il Btp italiano a 10 anni e il corrispondente Bund tedesco, segna un calo rispetto al differenziale di venerdì. Apertura a 192, contro i 195 della chiusura di venerdì.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.