Avvio lievemente positivo per la Borsa di Milano: il primo indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,06%, poi incrementa, grazie ai bancari: Ubi Banca +1,8%, Banco Bpm +1,6%, Bper Banca +1,28%. In calo Pirelli (-0,54%).

Incertezza anche nelle principali Borse europee: Londra e Parigi in avvio salgono dello 0,1%, Francoforte scende dello 0,1%.

Ultima giornata di settimana con pochi movimenti sulle piazze finanziarie asiatiche, in attesa delle decisioni della Federal reserve sui tassi.
Tokyo ha chiuso con l’indice Nikkei 400 in calo dello 0,1%.

Ancora in aumento le quotazioni del petrolio dopo le crescenti tensioni in Iran e la tempesta nel golfo del Messico. I contratti sul greggio Wti con scadenza ad agosto guadagnano 33 centesimi a 60,53 dollari al barile. Il Brent sale di 38 centesimi a 66,9 dollari al barile.

Nei cambi avvio di giornata in rialzo per l’euro, che beneficia della debolezza della valuta Usa in vista di un taglio dei tassi già a luglio da parte della Federal reserve. La moneta unica europea passa di mano a 1,1268 nei confronti del dollaro. Nei confronti dello yen l’euro è a quota 122,11.

Ancora in calo lo spread tra Btp e Bund tedesco a 10 anni. 196 punti base l’apertura, in linea con la chiusura di ieri, ma con il passare dei minuti diminuisce a 193 punti. Rendimento a 1,67%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.