«Il Terzo valico procede. Con l’emendamento inserito nel decreto Sblocca cantieri è stato finanziato anche il sesto lotto. L’opera di base verrà attivata nel 2023». Lo ha dichiarato l’ad di Rfi (gruppo Fs), Maurizio Gentile, a margine del convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria a Rapallo.

I problemi legati alla crisi di Condotte, impossibilitata a proseguire il proprio ruolo nel consorzio Cociv, ha precisato Gentile, sono di natura amministrativa e non rallentano l’andamento dei lavori.

L’ad di Rfi ha inoltre definito la Tav Torino-Lione «un’opera dal punto di vista tecnico utile alla realizzazione del corridoio Mediterraneo, un’opera europea, transfrontaliera»

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.