Intesa Sanpaolo per sostenere i dipendenti di Mercatone Uno, rimasti senza lavoro, ha deciso di dare la possibilità a coloro che tra i 1.800 lavoratori del gruppo sono suoi clienti di sospendere le rate di mutui e prestiti personali per un periodo fino a 12 mesi. Shernon Holding, l’azienda che lo scorso anno ha acquisito i 55 punti vendita a marchio Mercatone Uno, giorni fa ha dichiarato ufficialmente fallimento. La vicenda in Liguria riguarda i dipendenti di Villanova d’Albenga.

La domanda di sospensione andrà presentata dai dipendenti interessati presso la propria filiale Intesa Sanpaolo, che provvederà a valutarla. Per informazioni sulle caratteristiche e modalità di attivazione della misura, che si rivolge appunto a quelle situazioni di difficoltà specificatamente derivanti dalla crisi aziendale Mercatone Uno, sono a disposizione tutte le filiali del gruppo sul territorio.

«Siamo vicini – spiega Stefano Barrese, responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo – ai dipendenti della Mercatone Uno e alle loro famiglie che stanno vivendo un periodo difficile. Abbiamo riflettuto su quale tipo di intervento potevamo compiere per aiutare in modo concreto i lavoratori del gruppo e questo ci è sembrata allo stato attuale un gesto chiaro ed efficace. Noi siamo una banca e possiamo solo fare la banca, ma con il compito essere vicini alle persone e alle comunità locali. L’attenzione alle dinamiche e alle esigenze sociali dei territori è per Intesa Sanpaolo uno dei capisaldi della propria mission e strategia aziendale».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.