Grazie a Med Seawork, la Genova Shipping Week, in corso fino a domenica 30 giugno, quest’anno si arricchisce della componente di business internazionale.

Il 27 e 28 giugno, ai Magazzini del Cotone del Porto antico di Genova, si terranno due giornate di confronti e di business con 400 incontri b2b tra 39 aziende provenienti prevalentemente da Genova, ma anche da Trieste, Torino, Milano, Como, Lecco, Bergamo, Monza, Spezia, Gorizia e Alghero, che offrono prodotti e servizi nel campo della nautica da lavoro, e 22 buyer di settore provenienti da Germania, Marocco, Emirati Arabi Uniti, Olanda, Francia, Tunisia e Turchia.

Si tratta della prima edizione della manifestazione business dedicata al comparto della nautica da lavoro ideata dalla Camera di Commercio di Genova e da Promos Italia – la struttura per l’internazionalizzazione del sistema nazionale delle Camere di Commercio, nell’ambito del programma InBuyer.

«Portare a Genova, nell’ambito della Shipping Week, la nautica del lavoro italiana e farla incontrare con operatori internazionali è stata per noi una grande sfida – commenta il vicepresidente della Camera di commercio di Genova, Massimo Giacchetta – e i numeri di questa prima edizione ci danno ragione. Ora ci aspettiamo risultati concreti dopo due giorni densissimi di incontri e un confronto, in via Garibaldi, con il gotha italiano delle Camere di Commercio marittime».

«Da qualche anno, attraverso il programma InBuyer, abbiamo creato un format di incontri b2b con operatori esteri che permette alle imprese di concretizzare più facilmente opportunità di business – spiega Alessandro Gelli, direttore di Promos Italia – Da quest’anno il progetto è dedicato anche alle aziende del settore della nautica da lavoro, un comparto estremamente significativo per l’economia di alcuni territori del nostro Paese. Grazie all’impegno della Camera di commercio di Genova è stato possibile realizzare Med Seawork, un’iniziativa unica nel suo genere, che introduce nella Shipping Week la componente di business internazionale».

L’iniziativa, che si inserisce in Genoa Blue Forum, l’accordo sulla blue economy siglato dalla Camera di commercio di Genova con Comune di Genova, Università e Assagenti, ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo internazionale delle imprese del seawork, il lavoro del mare, un comparto essenziale dell’economia marittima, composto prevalentemente da piccole e medie imprese, professioni e mestieri che riversano nella produzione nautica un’altissima specializzazione artigiana oltre all’uso sapiente di nuove tecnologie e alla capacità d’innovazione.

A tagliare il nastro di Med Seawork, venerdì 28 alle 9, ai Magazzini del Cotone (moduli 6 e 7, secondo piano), saranno il presidente della Camera di Commercio Luigi Attanasio, il sindaco Marco Bucci, il comandante del porto di Genova Nicola Carlone, il presidente dell’Autorità di Sistema Paolo Emilio Signorini, il prorettore Marco Invernizzi e il presidente di Assagenti Alberto Banchero. Gli incontri business to business della mattinata, invece, si chiuderanno con l’intervento del presidente della Regione Giovanni Toti.

Alla prima edizione di Med Seawork partecipano anche l’Autorità di sistema portuale del Mediterraneo Occidentale, numerose Camere di Commercio marittime e Unioncamere nazionale, oltre allo sponsor Aon Italia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.