Il prefetto di Savona Antonio Cananà e il sindaco di Ceriale Luigi Romano hanno firmato il protocollo d’intesa “spiagge sicure” che prevede l’erogazione, da parte del ministero dell’Interno, di un finanziamento di 42 mila euro per iniziative di prevenzione e contrasto del commercio abusivo e della vendita prodotti contraffatti.

Nel corso del periodo estivo si svolgeranno servizi in uniforme e in borghese mirati a contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale e dei marchi contraffatti. Grazie al finanziamento ministeriale, fa sapere il Comune, si è proceduto all’assunzione di personale a tempo determinato, che sarà utilizzato in ausilio e supporto alle attività della polizia municipale.

Per la stagione estiva si prevede un potenziamento di cinque unità per le azioni di controllo sul territorio (oltre a due nuovi agenti che erano già stati assunti a tempo indeterminato).

Il falso costa caro”, è lo slogan adottato dal Comune e dalla polizia municipale di Ceriale per la campagna di quest’estate: “Dite no ai prodotti contraffatti”.

Non solo prevenzione ma anche repressione, tanto nei confronti dei venditori abusivi quanto per coloro che acquistano merce contraffatta: una sanzione da 100 euro fino a 7 mila per l’acquirente finale. La norma riguarda l’acquisto di prodotti contraffatti, sia che si tratti di dvd e cd musicali, film, software, orologi, borse e occhiali che richiamano più o meno esplicitamente marchi noti.

Considerato l’accordo sottoscritto con il Comune di Borghetto Santo Spirito, alcuni servizi di prevenzione e contrasto si estenderanno sul territorio e sulle aree demaniali limitrofe a Ceriale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.