La Borsa di Milano ha aperto in rialzo. Ftse Mib guadagna lo 0,51% a 20.464 punti. Pochi i titoli in ribasso, mentre tra i rialzi spiccano Buzzi Unicem (+3,15%), Tenaris (+2,98%) e Fca (+2,88%).

Le Borse europee hanno aperto in positivo dopo l’accordo tra Usa e Messico che di fatto impedisce l’introduzione di nuovi dazi.
In avvio positiva Parigi (+0,34%), piatta Londra (+0,02%), mentre Francoforte è chiusa per festività.

Le Borse asiatiche hanno chiuso in forte rialzo dopo l’accordo tra Usa e Messico che evita l’introduzione di nuovi dazi e sostiene il comparto dell’auto giapponese ben posizionato nel Nord America.
In positivo Tokyo (+1,20%).

Sul versante degli appuntamenti macroeconomici in arrivo i dati sulla produzione industriale italiana, dal Regno Unito il Pil e la bilancia commerciale, la fiducia degli investitori dell’Eurozona e dagli Usa l’indice sul mercato del lavoro.

Il prezzo del petrolio sale ancora dopo l’impegno sulle forniture espresso venerdì da Russia e Arabia Saudita. Il Wti ha guadagnato a New York lo 0,5% (dopo il +2,7% messo a segno venerdì), salendo a 54,26 dollari al barile. Il Brent a Londra ha registrato un rialzo dello 0,4% arrivando a 63,53 dollari.

Nei cambi l’euro è in lieve calo rispetto al dollaro nei primi scambi della mattinata. La moneta unica europea è scambiata a 1,1310 dollari, contro 1,1335 di venerdì sera, e a 122,85 yen.

Lo spread tra Btp italiano a 10 anni e corrispondente Bund tedesco, ha aperto a 262 punti base, in sostanziale parità con la chiusura di venerdì.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.