Il Gruppo Boero conferma per i primi tre mesi del 2019 un trend di crescita delle vendite nette pari a +8,8% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Andreina Boero, presidente del gruppo

Nel 2018, in un contesto generale di contrazione del mercato di riferimento, che ha registrato -4% rispetto al 2017, il gruppo ligure ha mantenuto un turnover stabile, per un totale di vendite nette  pari a 84,9 milioni di euro e ha proseguito nello sviluppo internazionale che nell’ultimo biennio gli ha consentito di raggiungere mercati di importanza strategica. Una espansione distributiva soprattutto legata al mondo dell’edilizia, che attualmente pesa per l’80% del fatturato, rispetto al 20% del settore nautico, in cui l’azienda è leader in Italia e co-leader a livello mondiale.

Tra i mercati internazionali su cui il Gruppo Boero sta puntando compaiono gli Stati Uniti, con l’inaugurazione di una nuova sede operativa a Chicago. Un punto di riferimento che consentirà all’azienda di fornire supporto, assistenza e consulenza in loco soprattutto al target di designer e progettisti. Sarà soprattutto l’alta gamma di prodotti decorativi ad essere spinta in Usa.

Boero punta inoltre verso Oriente: in Cina è stato avviato un progetto di collaborazione con uno tra i più rilevanti importatori che permetterà al gruppo di essere presente in oltre 20 showroom nelle principali città del Paese entro l’anno. Al fine di consolidare le relazioni con questo mercato, è prevista a giugno la visita di una delegazione di distributori cinesi nella sede produttiva dell’azienda, mentre a luglio il Gruppo Boero parteciperà a una nelle principali fiere del settore in Cina. In Medio Oriente è in corso la definizione di nuovi accordi con partner locali per la creazione di una joint venture.

L’azienda genovese è inoltre una delle poche realtà industriali italiane selezionate dal governo cubano su proposta di Aicec (Agenzia per l’interscambio culturale ed economico con Cuba), controparte italiana di ProCuba (Agenzia per gli investimenti stranieri di Cuba). Il brand Boero è già presente a Cuba con progetti rilevanti, a partire dalla fornitura di pitture per interni e esterni per la manutenzione di catene alberghiere internazionali già esistenti nella località di Varadero. Una commessa che ha segnato l’ingresso del gruppo in questo territorio.

La domanda di prodotto italiano di qualità, in costante aumento, spinge inoltre la vendita di prodotti a valore aggiunto come smalti e decorativi in molti Paesi tra i quali l’Egitto, dove Boero è distribuito da gennaio 2018, e in Iraq, unico brand internazionale presente nella regione in 5 importanti showroom. Sempre nel 2018 è stata avviata la distribuzione in Armenia: un dealer storico nei prodotti per il legno affiancherà alla sua linea tutta la gamma Boero, con particolare enfasi sui prodotti decorativi.

Nei mesi scorsi il Gruppo Boero e Iit hanno firmato un accordo per un contratto di licenza esclusiva a livello mondiale per lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti vernicianti ecosostenibili per interni, che incorporano microparticelle di bioplastica derivanti da scarti di frutta e verdura. Per realizzare 1 kg di prodotto verniciante occorrono 100 g di bioplastica derivata da residui vegetali essiccati, originati dalla lavorazione dell’industria alimentare, come per esempio: bucce di fave di cacao, amido di mais, o bucce di arance. Per un kg di prodotto saranno necessarie le bucce di tre arance. Amido di mais, cacao e bucce d’arancia saranno dunque alla base delle nuove materie prime utilizzate dal Gruppo Boero per questa nuova linea.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.