Le segreterie regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti, Ugl e Fast confermano lo sciopero di 8 ore in programma lunedì 3 giugno per il personale della manutenzione rotabili dell’officina di Brignole.

Le motivazioni risiedono nelle preoccupazioni per il mantenimento dei posti di lavoro e delle attività di manutenzione ferroviaria nell’area, a rischio abbandono a causa dei lavori per l’allungamento della metropolitana. Il sindacato ha chiesto che la progettazione della metropolitana, affidata al Rina, sia compatibile con il tracciato dei binari di ingresso all’officina di piazza Giusti, per scongiurare la sua chiusura. “È stata pertanto ribadita – si legge nella nota sindacale – la posizione di contrarietà alla cessione di aree di FS che occupano attività industriali, a scopo di mera speculazione immobiliare. Le organizzazioni sindacali hanno precisato di non voler alimentare una competizione fra Savona e Genova per accaparrarsi gli investimenti, ma è necessario mantenere un equilibrio fra i due territori per garantire alla città di Genova un futuro per i posti di lavoro e per la qualità del servizio ferroviario ai pendolari del nodo metropolitano. Un piccolo binario definito “presidio”, peraltro mai concordato nei contenuti con il sindacato, non può essere la soluzione”.

L’assessore Giancarlo Vinacci, dichiarando di condividere tali obiettivi, espressi nell’ultima riunione con i sindacati, ha aggiornato l’incontro a data da destinarsi. Continuando a mancare risposte certe da parte di Trenitalia, i sindacati hanno confermato per ora lo sciopero del 3 giugno.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.