Genova: Amt sperimenta il primo filobus 24 metri full electric

Da oggi fino a giovedì 9 maggio Amt sperimenta a Genova il filobus 24 metri completamente elettrico. Si tratta della prima sperimentazione nazionale per un mezzo di queste dimensioni, visto che la misura non è ancora omologata in Italia, diversamente da quanto accade in altre nazioni europee: il filobus arriva sotto la Lanterna proprio dalla città austriaca di Linz, dove è attualmente in esercizio.

«Se questi mezzi venissero omologati a livello nazionale − spiega Marco Beltrami, amministratore unico di Amt − Saremmo poi interessati a utilizzarli nell’ambito dei futuri quattro assi di forza previsti dal Pums e per i quali abbiamo chiesto i finanziamenti al ministero».

Il mezzo in prova è prodotto dalla società belga Van Hool e adotta la tecnologia di trazione elettrica sviluppata da Kiepe Electric.

Con una capienza di 180 posti, estendibili fino a 200 a seconda della configurazione, il mezzo elettrico Van Hool è dotato di due parti snodate che collegano tre casse e delle ruote posteriori dell’ultimo asse sterzanti, per contenere il raggio di curvatura. Oltre alla lunghezza, il filobus è dotato di un’altra caratteristica particolare, la tecnologia “in motion charging”: si tratta della capacità, quando il bus è collegato alla linea elettrica, di ricaricare le batterie installate a bordo durante la marcia: ciò consente al mezzo di percorrere fino a 7 km senza ausilio del bifilare.

«Nel futuro − commenta il sindaco di Genova Marco Bucci − avremo solo batterie elettriche e non più reti aeree, così si evolverà la tecnologia del futuro. Per noi questa sperimentazione è un modo per dimostrare che Genova vuole stare sul fronte della nuova tecnologia».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.