È crisi dei consumi in Italia, secondo il rapporto “2011 – 2020 L’Italia non cresce” redatto dal Cer – Centro Europa Ricerche per Confesercenti: dal 2011 a oggi la spesa annuale delle famiglie italiane (28.251 euro nel 2018) è diminuita di oltre 2.500 euro. In Liguria il calo è più contenuto ma non si profila nessuna ripresa all’orizzonte a differenza che nel resto del paese.

I dati liguri mostrano una flessione più contenuta, ma su valori assoluti di spesa comunque inferiori alla media nazionale: a fronte di una spesa media in Italia di 28.251 euro nel 2018, nella nostra regione si sono spesi 26.992 euro, vale a dire 464 euro in meno che nel 2011. Dato eclatante per quanto riguarda la Liguria è quello, in controtendenza, relativo ai prossimi due anni: mentre nel resto del paese entro il 2020 la spesa delle famiglie dovrebbe tornare a crescere di circa 140 euro all’anno e arrivare a 28.533 euro, nella nostra regione continuerà addirittura a calare e lo farà in maniera ancora più sensibile, diminuendo di altri 553 euro per assestarsi a 26.439.

«I dati, già allarmanti a livello nazionale – commenta il presidente di Confesercenti Liguria, Marco Benedetti – dove la pur timida ripresa dei consumi che si prospetta rischia di essere comunque vanificata dal possibile aumento dell’Iva, sono ancora più preoccupanti se pensiamo al trend di ulteriore contrazione della spesa previsto nella nostra regione. Per questo è urgente una riflessione tra tutte le associazioni di categoria per promuovere più decise iniziative, in accordo con Regione, Camera di Commercio ed enti locali, atte a rilanciare l’economia Ligure».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.