Torna la fiducia dei mercati sull’esito delle trattative tra Cina e Usa dopo dichiarazioni distensive di Donald Trump e le borse europee chiudono in positivo, intonate con Wall Street.

L’Eurostoxx segna +1,25%, Eurostoxx 50 +1,31%, il Cac 40 di Parigi +1,50%, il Dax 30 di Francoforte +0,97%, l’Ibex 35 di Madrid +0,89%, il Ftse 100 di Londra +1,09%.

Milano ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All-Share a 22.822,15 punti (+1,38%) e Ftse Mib a 20.892,66 punti (+1,45%). Lo spread Btp Italia/Bund a dieci anni continua a peggiorare e oggi si è attestato sui 281 punti base dia 276 pb di ieri sera, ai massimi da oltre tre mesi.

A Piazza Affari sono rimbalzate le Prysmian (+ 7,18%) in scia alla trimestrale con l’utile netto aumentato del 217% a 89 milioni di euro, e le Stm (+6,68%)  dopo il calo di ieri.

Sul mercato dei cambi, l’euro ha perso punti nei confronti del dollaro: euro/dollaro passa di mano a 1,1212 (1,1234 ieri in chiusura). La divisa europea vale inoltre 122,86 yen (122,68), mentre il rapporto dollaro/yen è a 109,6 (109,22).

In rialzo il greggio: il future di giugno sul Wti sale dell’1% a 61,67 dollari al barile

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.