Il percorso di sviluppo dell’elettrico a Genova entra nel vivo con la consegna ad Amt dei primi due nuovi autobus elettrici Rampini.

La prima flotta di bus elettrici di Amt, il cui completamento con l’arrivo degli altri 8 mezzi è previsto entro l’autunno, ha trovato casa nella rimessa Mangini, alla Foce, che diventa così il primo polo elettrico del trasporto pubblico genovese.

I nuovi mezzi Rampini, modello Alè EL E80, sono bus da 7,8 metri, full electric, con 45 posti totali di cui 10 a sedere; sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, porta centrale scorrevole, impianto di climatizzazione e telecamere per la videosorveglianza a bordo. I veicoli sono completamenti elettrici e hanno batterie a bordo per un totale di 180 kWh con sistema di ricarica notturna in rimessa (over night charging).

I due bus elettrici, arrivati nei giorni scorsi, saranno in servizio a partire da metà giugno, con l’entrata in vigore dell’orario estivo, sulla linea 518 interna all’ospedale di San Martino. Le prossime settimane saranno dedicate a ulteriori sperimentazioni interne e alla formazione del personale, chiamato a prendere confidenza con le caratteristiche di guida del nuovo bus elettrico.

Amt ha disegnato per questi bus una nuova livrea bianca e rossa che sarà la particolarità di tutti i mezzi elettrici.

Questo primo lotto di autobus full electric, in totale 10 nuovi mezzi, rappresenta un passo avanti nello sviluppo dell’offerta elettrica di Amt che sarà ulteriormente presto rafforzata dall’acquisto di altri 24 bus elettrici, in cui bandi di gara sono in pubblicazione in questi giorni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.