Parte da Mura delle Cappuccine e arriva sino a Castello d’Albertis, percorrendo la cosiddetta “balconata” che abbraccia il centro cittadino. Un percorso di 5,66 km di trekking urbano, jogging o fitness segnalato con delle placche a terra caratterizzate dal logo Wwg: Wonderful walking Genova.

«Una sinergia con la casa di cura Montallegro – specifica l’assessore comunale ai Lavori pubblici Paolo Fanghella – che ha arricchito le vari stazioni con dei totem attraverso cui, interagendo tramite Qrcode, si possono ricevere indicazioni su quali esercizi fare e come. Non mancano anche le informazioni di tipo turistico e di pregio». Per l’occasione è stata creata una webapp accessibile tramite tablet, smartphone e computer: video e descrizioni sono a supporto delle fasi di allenamento (a cura degli specialisti in Medicina dello sport e Scienza dell’alimentazione, con i fisioterapisti e i preparatori atletici di Villa Montallegro). I percorsi si articolano anche salendo e scendendo sulle rampe di alcune famose scalinate cittadine, composte ciascuna da circa venti gradini.

L’intervento ha richiesto qualche intervento di manutenzione sui marciapiedi, che il Comune avrebbe comunque dovuto fare, «sono stati solo accelerati per dare stabilità al percorso – aggiunge Fanghella – rientrano nell’accordo che l’ente ha con Aster».

La cartina del percorso (clicca per ingrandire)

In sinergia con la soprintendenza sono state realizzate le parti di arredo e la segnaletica, in acciaio corten, visibile ma non impattante, per non avere dubbi sul percorso da seguire. Le placche sono alte 4 mm, come qualsiasi ciottolato o pavimentazione in pietra arenaria.

Il presidente di Aster Agostino Barisione specifica che si tratta di 530 borchie acciaio non invasive, con alcune più grandi più o meno ogni 200 metri.

«Quella di oggi – spiega il sindaco di Genova Marco Bucci – è il primo dei tre percorsi turistici orizzontali che attraversano la città e che vogliamo valorizzare. Ci sono anche quello al livello del mare e poi quello che coinvolgerà il Righi e i Forti. QUesto, quello mediano, in futuro sarà collegato con la cabinovia che dalla Stazione Marittima arriverà al Lagaccio e poi ai Forti. Proprio sulla cabinovia ci sono novità: la prossima settimana affideremo la progettazione, trattandosi di importo sotto soglia, poi a seconda dei fondi disponibili, sceglieremo l’opzione gara o project financing»·

Queste sono le tratte, fisicamente segnalate da borchie e cartelli:

  • Mura delle Cappuccine–Piazza Corvetto: cammino pianeggiante che va da Mura Cappuccine fino a Corvetto, tutto lungo le antiche mura cittadine, lungo 1,74 km;
  • Piazza Corvetto–Villa Gruber: raccordo, tra Piazza Corvetto e Villa Gruber, in salita (dislivello m. 40, pendenza media 6 %), lungo 0,77 km;
  • Villa Gruber–Castello d’Albertis: tragitto prevalentemente pianeggiante che va da Villa Gruber a Castello D’Albertis, attraverso la circonvallazione a monte novecentesca, lungo 3,15 km.

I tre tratti del percorso possono essere anche scelti come semplice camminata a ritmo più o meno sostenuto. Eccoli:

  • Facile (Verde): questa variante è l’ideale per tutti gli amatori di qualsiasi età e livello di allenamento; non presenta difficolta eccessive ed è eseguibile più volte anche nella stessa seduta di allenamento.
  • Intermedio (Giallo): ideato per coloro che praticano attività fisica regolare e si possono definire sani (con prova test da sforzo valida) e allenati con regolarità.
  • Difficile (Rosso): pensato per soggetti allenati e abituati a sostenere sforzi massimali sotto tutti i punti di vista: FC Max, vo2 Max, interval training, mix aerobico/anaerobico.

«Era il 4 agosto 2018 – ricorda Francesco Berti Riboli a.d. di Villa Montallegro – quando avevamo fatto questa proposta al sindaco, 10 giorni dopo sono successe cose impensabili, ma lo scorso ottobre abbiamo ripreso il discorso ed eccoci qui. In totale sono 45 le stazioni, realizzate, con esercizi che utilizzano materiale urbano già presente».

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.