Definizione di unità di crisi, previsione di posti letto aggiuntivi, potenziamento del personale e della continuità assistenziale (guardia medica), attivazione di ambulatori specialistici e aperture straordinarie degli studi medici di medicina generale, sospensione delle attività di ricovero elettive e il costante monitoraggio degli accessi nei pronto soccorso. Sono questi gli elementi principali previsti nel piano elaborato dal Dipartimento Interaziendale regionale dell’Emergenza Urgenza (Diar) in vista delle prossime festività pasquali e ponti di primavera per far fronte a eventuali criticità e situazioni di sovraffollamento nei pronto soccorso degli ospedali liguri.

Le aziende sanitarie hanno condiviso con Alisa i propri piani di attività che prevedono azioni “incrementali” in funzione dell’aumento degli accessi nei Pronto Soccorso.

Nel frattempo, continua l’impegno di Regione Liguria per attivare dei fast track, ovvero dei triage che permettano di accogliere il cittadino valutandone il suo bisogno di salute: il paziente, qualora presenti un quadro con chiara evidenza mono-specialistica, viene inviato direttamente al medico specialista. In sostanza, i percorsi di fast track mirano a prevedere, sulla base di protocolli mirati, la chiusura dell’episodio di pronto soccorso direttamente ad opera dello specialista con ritorno in pronto soccorso dei soli pazienti che necessitano di un ulteriore percorso diagnostico – terapeutico.

I dettagli del piano con le misure previste in ciascuna azienda sanitaria e ospedaliera:

Asl 1

• Monitoraggio afflusso pronto soccorso/punti di primo intervento: attivazione unità di crisi per monitoraggio dell’afflusso e attivazione briefing quotidiano per la gestione “appropriata” dei posti letto;

• Presenza h24 nei giorni festivi e prefestivi del secondo medico presso la centrale operativa 118 del medico di continuità assistenziale;

• Attivazione ambulatori per codici minore criticità presso le sedi dei pronto soccorso/punti di Primo Intervento per decongestionare gli accessi e ridurre i tempi di attesa (12 ore al giorno per ciascuno dei 3 ambiti);

• Riduzione dei ricoveri programmati in Medicina interna, Malattie infettive e Area chirurgica dal 15 aprile al 05 maggio 2019;

• Ottimizzazione utilizzo posti letto in ambito chirurgico anche per pazienti di Medicina interna per sgravare ps, salvaguardando le urgenze chirurgiche.

Eventuale attivazione, in caso di indisponibilità di posti letto in tutta la Provincia, di ulteriori posti letto:

Bordighera

1PL aggiuntivo Cure intermedie 3° piano.

Sanremo

4PL aggiuntivi Medicina interna, 3° piano Castillo.

Imperia

2PL aggiuntivi Chirurgia vascolare 5°piano;

1PL aggiuntivo Pneumologia 4°piano;

2PL aggiuntivi Chirurgia 2°piano.

Asl 2

Misure previste:

· Potenziamento dell’organico infermieristico durante i giorni prefestivi e festivi presso i PS/Punti di Primo Intervento ovvero i reparti di degenza in relazione alle necessità riscontrate;

· Eventuale apertura straordinaria dei posti letto della S.C. Chirurgia della mano nelle giornate del 26, 27 e 28 Aprile, grazie all’attivazione di una reperibilità infermieristica;

· Potenziamento del Servizio di Medicina di Continuità assistenziale /Guardia Medica turistica.

Asl 3

Particolare attenzione all’accoglienza di pazienti anziani in Pronto Soccorso attraverso:

Servizio Accoglienza

Dal 13 agosto 2018 è attivo presso la sala di attesa del PS un servizio di accoglienza con personale non sanitario h 12 (dalle 07.30 alle 19.30) che ha il compito di indirizzare l’utenza, fornire generi di conforto e informazioni. Tale servizio si occupa prevalente delle persone in attesa (parenti e accompagnatori).

All’interno delle aree triage e post triage

È presente una postazione con personale sanitario con funzione di supervisione, gestione dell’attesa, ausilio all’arrivo dei pazienti barellati e informazione. Il servizio è dedicato ai pazienti in attesa di triage o di visita.

All’interno del PS:

Ottimizzazione flussi dei pazienti: da dicembre 2018 è in atto una sperimentazione, con personale dedicato, per accompagnare pazienti, parenti e accompagnatori, nella permanenza presso la struttura (per esempio, per fornire informazioni utili, facilitare la documentazione propedeutica alla dimissione ecc.);

Accoglienza pazienti anziani, fragili

È già in uso, al triage del Villa Scassi, la codifica “+ ” che tiene conto delle situazioni soggettive del paziente stesso (dolore, età, handicap ecc.). Stessa attenzione viene posta, per quanto possibile, sia all’atto di eventuale ricovero in OBI, sia all’atto del ricovero presso le degenze, privilegiando i pazienti anziani.

Aperture straordinarie studi medici di medicina generale sabato 20 e 27 aprile in ciascun distretto di Asl3 (orario 8 – 12):

Distretto 8

Studio Pegli- Via Martiri della Libertà 4 Genova (20 e 27 aprile).

Distretto 9

Studio Caveri – Via Caveri 1/3 Genova (20 e 27 aprile).

Distretto 10

Studio Manesseno – via G. Poirè 13 Manesseno (20 e 27 aprile).

Distretto 11

Studio Cecchi – Via Cecchi 19/10 Genova (20 e 27 aprile).

Distretto 12

Studio Monticelli- Corso De Stefanis 2/4 Genova (20 aprile).

Studio Destefanis -Corso De Stefanis 15/4 Genova (27 aprile).

Distretto 13

Studio Recco – Piazza Matteotti 9 Recco (20 aprile).

Studio Bogliasco- Via Mazzini 36 Piano terra Bogliasco (27 aprile).

Ambulatorio medico del fine settimana in valpolcevera

Distretto 10- c/o sede Croce Rosa- Via Croce Rosa, 2 Rivarolo.

Prorogato fino al 30 giugno. Aperto sabato, domenica, festivi, prefestivi dalle 08.00 alle 20.00.

Dedicato ai codici a bassa complessità.

Servizio di urgenza odontoiatrica (Palazzo della Salute di Fiumara)

Prorogato fino al 30 giugno. Aperto sabato, domenica e festivi dalle 08.00 alle 12.00.

Asl 4

Azioni preventive

Facilitazione delle dimissioni: è stata avviata una sensibilizzazione verso i Reparti di degenza al fine di ottimizzare i percorsi di presa in carico del paziente dimissibile e che necessita di continuità assistenziale sul territorio, con particolare attenzione nei confronti delle categorie a rischio (pazienti anziani, fragili, comorbidi ecc.).

Vengono monitorati con attenzione i ricoveri chirurgici di elezione in modo da poter agire prontamente con eventuali sospensioni mirate al fine di liberare risorse per implementare la disponibilità in area medica;

In caso di grande affluenza in Pronto Soccorso con necessità di ricovero e criticità posti letto:

il bed manager (Dirigente medico della Direzione medica di Presidio Ospedaliero) contatta i Reparti di degenza indicando le misure da attuare e che, in progressione, sono le seguenti:

· Ottimizzazione dei percorsi di dimissione con maggiore attenzione alle dimissioni nei giorni festivi e prefestivi con coinvolgimento delle strutture di continuità;

· Sospensione dell’attività di ricovero in libera professione;

· Apertura area di crisi con attivazione di ulteriori posti letto (3 posti letto presso il Polo di Lavagna, 4 posti letto presso la Medicina di Rapallo, 4 posti letto presso la week-day surgery di Rapallo utilizzabili 5 giorni a settimana e 4 posti letto presso il Polo di Sestri Levante);

· Sospensione temporanea dell’attività di elezione medica;

· Riduzione dell’attività di elezione chirurgica con attenta analisi dei codici di priorità, a esclusione della chirurgia oncologica e protesica.

Asl 5

Dea La Spezia

Dirigenti medici in servizio: 2 postazioni h 24, 1 postazione 10-18;

Nei giorni 23-24-29-30 aprile, 1-2-5 maggio è garantita la copertura della terza postazione dalle ore 10.00 alle ore 22.00.

Medicina di urgenza La Spezia

1 medico di guardia dei giorni festivi, normale attività dei prefestivi e nei ponti (3/4 medici).

Pronto soccorso di Sarzana

Viene garantita la presenza come nei giorni ordinari (non festivi) dei dirigenti medici.

Ambulatorio Via Mario Asso La Spezia (gestito dai medici della continuità assistenziale)

Presenza di un medico h24 che garantisce l’attività ambulatoriale e di due medici h24 che garantiscono le chiamate esterne.

Irccs ospedale policlinico San Martino

Per garantire la piena operatività del Dea del Policlinico, dal 18 aprile fino al 6 maggio compreso, verranno temporaneamente sospesi i ricoveri programmati, ad esclusione di quelli in area oncologica.

Prosecuzione della sperimentazione Fast Track verso percorsi mirati (ad esempio, in ambito neurologico).

Presenza del medico facilitatore per il monitoraggio dei pazienti fragili in attesa.

E.O.O.Galliera

Rimane aperto il reparto Unità di Crisi fino al 30 aprile 2019 con 22 posti letto.

Ospedale Evangelico Internazionale- presidio Di Voltri

In caso di necessità straordinaria di ricovero:

· Struttura di Pronto Soccorso/OBI: possibilità di presenza aggiuntiva di unità Medico, in Guardia Attiva, con articolazione fascia oraria 20.00-08.00 (prefestivi, festivi);

· Struttura di Pronto Soccorso/OBI: attivazione Pronta Disponibilità della Dirigenza medica, con articolazione oraria 20.00-08.00 (nei giorni feriali, prefestivi, festivi);

· Blocco ricoveri programmati S.C. Medicina interna, con esclusione Pazienti con condizioni cliniche che necessitino di ricovero urgente;

· Blocco ricoveri programmati Area Chirurgica condivisa (Chirurgia generale, Urologia, Ginecologia) con le seguenti esenzioni: ricoveri oncologici, interruzione volontaria di gravidanza.

Ospedale Giannina Gaslini

Il piano incrementale a livelli crescenti di sovraffollamento prevede:

· Fase 1: Potenziamento delle dimissioni nei giorni festivi;

· Fase 2 (superamento 120 accessi di PS nelle 24 ore): potenziamento dell’OBI con incremento di 2 posti letto, Attivazione 10 posti letto tecnici aggiuntivi in area medica;

· Fase 3 (superamento 150 accessi di PS nelle 24 ore): potenziamento personale medico e infermieristico di PS, valutazione ricoveri in elezione in ambito internistico.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.