Offrire una migliore accoglienza per i pazienti del pronto soccorso dell’Ospedale Villa Scassi di Sampierdarena. Per questo la giunta regionale ha approvato il programma di ampliamento e rifunzionalizzazione degli spazi. L’intervento si articolerà in due fasi, prima negli ambienti occupati dal servizio trasfusionale e poi in quelli occupati dal laboratorio di analisi.

L’obiettivo è garantire una maggiore umanizzazione delle cure e quindi una migliore accoglienza dei pazienti al pronto soccorso del Villa Scassi che «nonostante la professionalità di tutto il personale – afferma l’assessore alla Sanità Sonia Viale – soffre una cronica carenza strutturale degli spazi. Si tratta di lavori importanti e imprescindibili, per ampliare i locali del pronto soccorso, in attesa della realizzazione del nuovo ospedale del Ponente agli Erzelli».

L’intervento di ampliamento ha un costo stimato di circa 3 milioni di euro (2.924.259,30 euro) per cui sono già state individuate le coperture.

Questa la situazione attuale: superficie dedicata: 1000 m², con barelle spesso a stretto contatto l’una con l’altra e neanche un po’ di spazio per chi assiste. Miglioramenti attesi: raddoppio della superficie; creazione di percorsi dedicati per i pazienti più critici (triage giallo/rosso) e per pazienti meno critici (verde/bianco), con decongestione delle aree, diminuzione delle attese e migliore presa in carico; realizzazione sala dedicata alla violenza di genere; riprogettazione dei locali e degli spazi

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.