Ammontano a 39 milioni di euro le risorse in arrivo alla struttura commissariale per l’emergenza che verranno spesi per la sistemazione del porto di Savona e di Genova dopo le ultime mareggiate. Lo comunica il presidente di Regione Liguria e commissario per l’emergenza dopo il provvedimento varato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri che prevede l’utilizzo di risorse, in regime di deroga, per la realizzazione degli interventi volti alla messa in sicurezza dei territori e alla tutela dell’incolumità pubblica nei porti di Genova e Savona-Vado.

«Ringrazio il governo e il capo del dipartimento nazionale della Protezione civile per aver costruito un percorso proficuo, insieme a Regione Liguria – dichiara il presidente Giovanni Toti – che ha portato il consiglio dei ministri a varare un provvedimento che prevede l’utilizzo di risorse per sanare le ferite dovute alle ultime mareggiate nei porti di Genova e Savona».

La struttura commissariale potrà usare e gestire risorse, in regime di deroga, che potranno essere utilizzate dall’Autorità portuale per effettuare una serie di interventi di messa in sicurezza delle banchine. Sarà compito della struttura commissariale della Regione Liguria gestire e supervisionare gli interventi di ripristino, fondamentali per il porto e il suo territorio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.