Dieci parchi (di cui tre comunali e uno nazionale), riuniti in un unico programma di promozione turistica e territoriale sotto l’egida della Regione Liguria.

Torna il “Maggio dei parchi“, una serie di iniziative che ogni ente ha organizzato per valorizzare il proprio territorio e le caratteristiche peculiari della zona di competenza.

«Quest’anno è dedicato al turismo lento – specifica Federico Marenco, direttore del parco dell’Antola – in Liguria abbiamo davvero tante peculiarità, dal sistema di ville cittadine ai parchi urbani, sino ai territori protetti che ospitano una pregevole biodiversità di flora e fauna».

Il maggio dei parchi si inserisce in un tentativo più ampio di anticipare e prolungare la stagione estiva del turismo ligure e di rilanciare l’entroterra, definito “il mare verde”.

Si va dalla fioritura dei narcisi dell’Antola sino all’autunno, con il foliage, che all’estero riscuote molto successo. Un territorio fragile, specifica Marenco, che non deve essere scollegato dall’agire umano.

«Quest’anno siamo riusciti a fare davvero squadra – aggiunge l’assessore regionale all’Ambiente e ai parchi Stefano Mai, che non risparmia una frecciatina – anche se mi spiace che il parco di Montemarcello Magra abbia presentato a parte il calendario delle proprie iniziative».

In Liguria i due parchi costieri – Portofino e Cinque Terre – sono quelli di maggior successo dal punto di vista turistico. Soprattutto quello spezzino ha ormai evidenti problemi di accessibilità: troppa folla concentrata nel periodo estivo, per non parlare dei week end. «L’obiettivo di maggio nei parchi – spiega Mai – è anche cercare di far allargare lo sguardo dei turisti a zone naturalistiche di uguale pregio, ma meno battute. Abbiamo grandi potenzialità ancora inespresse».

Nella sezione del sito Lamialiguria ad hoc, si trovano tutte le informazioni. I programmi sono dettagliati con orari, punti di ritrovo, l’indicazione del pubblico a cui è rivolto.

22 maggio e 30 maggio le date delle iniziative all’interno del Parco delle Alpi liguri, tra cui la giornata mondiale della biodiversità (info qui).

Il Parco Bric tana di Millesimo ha organizzato un’unica giornata: un giro in mountain bike alla scoperta del territorio e della specialità locali il 12 maggio (info qui).

Il Parco di Piana Crixia presenta un’attività focalizzata sulle proprietà benefiche delle piante spontanee il 18 maggio (info qui).

Alla scoperta degli anfibi, un geo-trekking fotografico in val Gargassa, ma anche un’escursione al chiaro di luna all’interno del parco del Beigua (info qui).

Nel Parco dell’Antola sono tre gli appuntamenti, il 5, il 19 e il 25 maggio, tra cui l’attesissima fioritura dei narcisi (info qui).

Iniziative per la giornata europea dei mulini, ma anche una giornata alla miniera di Gambatesa per il Parco dell’Aveto, ma non solo: sono 8 le iniziative tra il 10 e il 26 maggio. (info qui).

Nel Parco di Portofino c’è l’imbarazzo della scelta dal primo maggio al 2 giugno. Si punta soprattutto sul sentiero dei tubi, ma non solo, c’è anche la mangialonga (info qui).

Walking park per tutto il mese di maggio e un focus il 25 maggio per un’attività nel parco letterario Montale per il Parco delle Cinque Terre (info qui).

Gare di mountain bike nei sentieri, ma anche la pulizia dei fondali marini. Tre le date nel parco di Porto Venere: (info qui).

Rafting nell’unico parco fluviale ligure, quello di Monte Marcello Magra Vara, che propone, tra i vari appuntamenti, anche un evento unico il 2 giugno: la farfalla dorata di San Lorenzo, si può scoprire qui di cosa si tratta.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.