Partiranno lunedì 15 aprile i lavori di riqualificazione di Sottoripa a Genova, nel tratto compreso tra via al Ponte Reale e via al Ponte Calvi.

Annunciati dalla giunta comunale lo scorso dicembre, gli interventi riguarderanno la pulizia straordinaria del sedime stradale e delle insegne, la rimozione di quelle in disuso, la razionalizzazione della raccolta dei rifiuti, la pulizia e tinteggiatura del soffitto a volta e delle superfici verticali lato mare, la razionalizzazione degli impianti elettrici a vista sui voltini. Previsti anche la rimozione e sostituzione delle reti anti volatili, la riqualificazione dell’illuminazione pubblica, l’installazione di telecamere di video-sorveglianza, la rimozione di graffiti. Definite anche nuove forme di presidio dell’area, in collaborazione con i residenti e gli operatori economici. L’obiettivo è rendere l’area più attrattiva e vivibile per genovesi e turisti. Le operazioni si concluderanno entro giugno.

 

 

 

 

Sottoripa, la riqualificazione parte dall’illuminazione e dalla pulizia

«Insieme per Sottoripa − spiega l’assessore alla Sicurezza e Centro storico del Comune di Genova Stefano Garassino − è un progetto che coinvolge diversi assessorati, ma anche cittadini, commercianti e amministratori di condominio. Ciascuno farà la propria parte per migliorare questa zona, trascurata da troppo tempo: vogliamo che Sottoripa torni a essere la porta di ingresso di un percorso di bellezza nel centro storico». A distanza di qualche mese, si prevede anche un controllo per valutare la diminuzione della microcriminalità in zona dopo gli interventi di restyling.

Le operazioni in questo primo tratto di Sottoripa hanno un costo di circa 80 mila euro: «Puntiamo a reperire nuovi fondi per intervenire allo stesso modo anche in altre zone del centro storico, come in via del Campo e in via San Luca». Altri interventi contro il degrado urbano sono previsti dal Comune di Genova anche nei giardini Baltimora e con il progetto Pre-visioni, per i quali le risorse destinate sono di circa 400 mila euro ciascuno.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.