Chiudono la settimana in moderato rialzo le borse europee, sostenute dai dati positivi sul mercato Usa e dall’ottimismo per le trattative commerciali tra Washington e Pechino.

Eurostoxx segna +0,22%, Eurostoxx 50 +0,16%, il Cac 40 di Parigi +0,23%, il Dax 30 di Francoforte +0,18%, il Ftse 2100 di Londra +0,61%.

Milano ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All-Share a 23.828,75 punti (+0,25%) e Ftse Mib a 21.758,61 punti (+0,24%). Lo spread BtP Italia/Bund a dieci anni si attesta su 261 punti base da 266 pb.

A Piazza Affari il rialzo del petrolio spinge Tenaris (+3, 01%) e Saipem(+2,87%), quest’ultima anche in scia a due nuovi contratti per 200 milioni di dollari in Norvegia e Medio Oriente, bene anche Stm, nella prospettiva di un accordo Usa-Cina, e la Juventus grazie alla certezza della presenza di Ronaldo nelle prossime partite di Champions. Fuori dal Ftse Mib, +9,69% Salini Impregilo, grazie alla maxi-commessa nell’idroelettrico in Australia

In ascesa il petrolio con Wti e Brent rispettivamente a 62,7 e 69,9 dollari al barile.

Sul Forex  euro/dollaro stabile a 1,122 e dollaro/yen a 110,7. In calo la sterlina, a 1,301 sul dollaro e a 0,862 nei confronti dell’euro in attesa di sviluppi sulla Brexit.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.