La Borsa di Milano ha cominciato l’ultima sessione della settimana in positivo: l’indice Ftse Mib segnava in apertura +0,21% a 21.751 punti. In evidenza Saipem (+3,14%), dopo l’annuncio di nuovi contratti per complessivi 200 milioni di dollari, e Tenaris (+1,37%). Minimi i ribassi nel listino principale: Campari (-0,23%).

Apertura lievemente positiva per le principali Borse europee. A Parigi il Cac 40 sale dello 0,1% a 5.469 punti, a Francoforte l’indice Dax avanza dello 0,04% a 11.993 punti mentre a Londra il Ftse 100 segna un progresso dello 0,19% a 7.415 punti.

In nero anche le Borse asiatiche, a ranghi ridotti per la festività in Cina e Hong Kong. A guidare gli investitori è l’ottimismo espresso da Usa e Cina per il raggiungimento di un accordo sui dazi. Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,31%.

Dopo il dato discreto sulla produzione industriale tedesca a febbraio, che allontana le nubi di recessione sulla locomotiva d’Europa, nel pomeriggio sono attesi i dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti.

Il petrolio cala dopo i rialzi dei giorni scorsi a 62,06 dollari (-0,06%) per il barile Wti e a 69,16 dollari per il Brent (-0,35%).

Nei cambi l’euro scambia a 1,122 dollari (+0,05%), mentre contro lo yen è praticamente invariato a 125,34 (+0,08%).

Lo spread tra Btp e Bund ha aperto stabile a quota 251,18 punti, con un rendimento del 2,52%

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.