Partenza positiva per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib segna un rialzo dello 0,12% a 21.918 punti. Tra i titoli in evidenza Tenaris (+2,62%), dopo che il Tribunale argentino ha annullato la sentenza di primo grado dello scorso novembre che chiamava in causa Paolo Rocca, presidente e ceo del gruppo e Azimut Holding (+1,73%), in calo Italgas (-0,65%) ed Eni (-0,6%).

Sulla parità le principali borse europee. Parigi ha guadagnato lo 0,04% a 5.510 punti e Francoforte lo 0,05% a 12.026 punti, mentre Londra è salita dello 0,18% a 7.450 punti.

Chiusura positiva per le Borse asiatiche, con Tokyo (+0,24%) che rivede i massimi dallo scorso dicembre raggiunti nella vigilia.

Oggi si attendono i dati della fiducia Zew in Germania e della produzione industriale americana di marzo, prevista in rialzo.

Il prezzo del petrolio resta sotto i 64 dollari al barile sui mercati. Il greggio Wti del Texas scambia a 63,35 dollari al barile (-0,1%). Il Brent è quotato 71 dollari (-18 centesimi).

Nei cambi avvio stabile per l’euro sui mercati. La moneta unica scambia a 1,1304 dollari (+0,01%). In Asia lo yen è a 126,51 sull’euro, sostanzialmente stabile.

Avvio di seduta stabile per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il nuovo BTp decennale benchmark e il titolo tedesco di pari durata si muove in avvio a 252 punti base, in linea con i valori finali registrati ieri. Fermo al 2,57% del closing della vigilia anche il rendimento.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.