La Borsa di Milano ha aperto debole. Il Ftse Mib segna un -0,06% a 21.759 punti. Con il passare dei minuti prosegue nel trend al rialzo. A guidare il listino Poste Italiane (+0,67%) ed Eni (+0,64%). In calo Prysmian (-2,57%) e Leonardo (-1,05%).

Apertura in calo per le Borse europee. Londra cede lo 0,31% con il Ftse 100 a 7.427 punti. Parigi perde lo 0,34% con il Cac 40 a 5.453 punti. Sugli stessi livelli Francoforte (-0,3%) con il Dax a 11.927 punti.

Borse asiatiche caute: gli investitori restano in attesa di un accordo sui dazi tra Cina e Usa. Tokyo è appena positiva dello 0,19%. Dal punto di vista macro sono attese le vendite al dettaglio in Italia.

Le quotazioni del petrolio continuano a salire con l’escalation del conflitto in Libia e sull’onda delle accresciute tensioni in Iran con gli Usa. I contratti sul greggio Wti con scadenza a maggio guadagnano 17 centesimi a 64,57 dollari al barile. Il Brent sale fino a 71,16 dollari

Nei cambi l’euro è in lieve calo sul dollaro in avvio di giornata a 1,1261 contro il livello di 1,1265 di ieri sera a New York. La moneta unica scende nei confronti dello yen a 125,39.

Lo spread tra il nuovo Btp decennale benchmark e il Bund tedesco a dieci anni apre a 262 punti senza variazioni rispetto al livello di 263 punti della chiusura di ieri. Il rendimento è fermo al 2,64%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.