Quattro giorni tra basilico, erbe aromatiche, prodotti tipici ed eccellenze dell’agroalimentare e dell’enogastronomia. Dal 25 al 28 aprile a Diano Marina torna “Aromatica, profumi e sapori della Riviera Ligure“.
Cene, show cooking, laboratori, presentazioni, stand dei produttori, street food, conferenze, convegni e molto altro.

Stretto tra Albenga (regina delle aromatiche in vaso, dei carciofi violetti, delle zucchine trombette e del pomodoro cuore di bue) e Imperia (capitale del commercio dell’olio di oliva), il Golfo dianese (Diano Marina, San Bartolomeo al Mare, Cervo, Villa Faraldi, Diano San Pietro, Diano Arentino, Diano Castello) è un ampio territorio di produzione per entrambi i centri, che – anche grazie alla corposa frequentazione turistica – vuole affermarsi sempre più come piazza di trasformazione e di consumo.

Cesare Grandi, Marcello Trentini, Tano Simonato, Giuliano Sperandio sono solo alcuni degli Chef che si alterneranno ad Aromatica nella proposta di cene, show cooking, laboratori, presentazioni e incontri con il pubblico. Tra le novità anche una serata dedicata alla pizza “Gourmet”, in abbinamento con le aromatiche e i prodotti tipici della Riviera Ligure, con ospite un rinomato locale del Basso Piemonte.
Oltre 50 gli stand di produttori e commercianti di prodotti tipici del nostro territorio e in particolare di quelli legati alle erbe aromatiche, affollata e qualificata l’area dello street food.

Non mancheranno conferenze, presentazione di libri e un rilevante momento culturale e
istituzionale, con autorità ed esperti a confronto sul tema “Le eccellenze di un territorio motore del turismo lento”, per celebrare anche nel ponente ligure l’anno nazionale dello slow travel. Qui il programma dettagliato.

Un apposito spazio sarà dedicato alla promozione della Regione Liguria. Nel programma anche laboratori e momenti di degustazione, quali “Assaggia la Liguria Show”, realizzati in
collaborazione con i Consorzi regionali di tutela e l’Enoteca regionale. Attesissima la tappa di selezione del Campionato mondiale di pesto al mortaio, che viene proposta in collaborazione con l’Associazione Palatifini. In giuria anche Emiliano Pescarolo, campione del mondo in carica di pesto al mortaio.

«Aromatica è un’iniziativa molto importante – dichiara Stefano Mai, assessore all’Agricoltura della Regione Liguria – la filiera delle piante aromatiche è un’eccellenza del territorio albenganese che è riconosciuta in tutto il mondo. Ogni anno vengono prodotte più di 60 milioni di piante che grazie alle loro caratteristiche sono apprezzate ed esportate in tutto il mondo. Oggi stiamo lavorando con le associazioni di categoria per garantirne la tracciabilità e per ottenere un riconoscimento Igp. La grande qualità delle nostre
piante aromatiche ha bisogno di essere tutelata e promozionata, e pensando alla loro trasformazione, lavoriamo per valorizzarle anche per altri utilizzi oltre che ornamentali o culinari».

I ristoranti aderenti a Confcommercio prepareranno piatti speciali a base di erbe aromatiche, i bar si sfidano in una gara di cocktail aromatici, i panifici si sbizzarriscono in specialità che esaltano gli aromi di Liguria. Ogni via di Diano Marina sarà dedicata a un’erba particolare e ogni negozio riceverà un kit per abbellire l’ingresso della propria attività. Molto atteso il concorso per le vetrine a tema.

Il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori ha sottolineato l’investimento del Comune anche dal punto di vista promozionale, ricordando la presenza di Aromatica a Golosaria 2018 a Milano: «Siamo andati a cercare visitatori in mercati lontani – spiega – perché questa è una manifestazione che ci rappresenta e che mette in vetrina le nostre eccellenze».

Aromatica 2019 è organizzata, per conto del Comune di Diano Marina, da Gestioni Municipali spa. Si avvale del sostegno di Regione Liguria e Camera di Commercio Riviere di Liguria, del patrocinio di ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, Regione Liguria, Provincia di Imperia, Prefettura di Imperia, Camera di Commercio Riviere di Liguria, Associazione Nazionale Città dell’Olio, Istituto Regionale per la Floricoltura, Distretto Florovivaistico della Liguria e della collaborazione dei Comuni del Golfo Dianese (Cervo, Diano Arentino, Diano Castello, Diano San Pietro, San Bartolomeo al Mare, Villa Faraldi), di Confcommercio e Federalberghi del Golfo Dianese.
Sponsor della manifestazione sono: Supermercati Pam Arimondo, Banca d’Alba, Olio Raineri, Rete d’impresa Vite in Riviera, Electrolux Grandi Impianti, Generali Assicurazioni, Tim Store Imperia, RaveraBio, Bordiga, Fratelli Porro, Birra Confine e Latte Alberti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.