I lavori del lotto 4 degli argini del Magra, realizzati da Regione Liguria con la partecipazione di Sanlorenzo Yachts, sono in via di definizione e collaudo, secondo cronoprogramma. Con il trasporto e il posizionamento in zona di 14mila metri cubi di materiale terroso è stato alzato un argine di oltre 4 metri (quindi sopra il livello della piena duecentennale, come è già stato fatto ai due lati del ponte della Colombiera) che porta come primo fondamentale risultato la messa in sicurezza dell’abitato adiacente. Sull’argine è stato incardinata una struttura in cemento armato che farà da snodo per due rampe, una in direzione del camping lato fiume, un’altra in direzione della zona di insediamento industriale dove la Sanlorenzo ha già in fase avanzata la costruzione di uno dei due capannoni che le consentiranno di trasferire da Viareggio tutta la divisione per la produzione degli yacht in vetroresina entro i 25 metri, con un investimento di 10 milioni.

L’intesa tra Sanlorenzo e Regione Liguria ha permesso di sbloccare il lotto 4 fermo dal 2007 e ha portato le risorse necessarie per l’esproprio e l’indennizzo di una parte del camping,  tagliato in parte dall’argine. La struttura ricettiva è essenziale per l’attività turistica dell’intera zona ed era pertanto necessario garantire la sua operatività entro l’inizio della stagione. Il costo complessivo dell’intervento è di 1,6 milioni, 1 milione da Regione e 600mila dalla Sanlorenzo.

Il lotto 4 è legato al lotto 1 per la messa in sicurezza definitiva della zona industriale. Il lotto 1 verrà cominciato nei prossimi mesi: al momento è conclusa la fase di manifestazione di interesse, sono 200 le aziende che hanno aderito.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.