45 conferenze stampa e 83 comunicati stampa inviati a 400 tra giornalisti e testate, 9 mila persone e 438 testate accreditate ai funerali di Stato del 18 agosto, 10 mila persone in piazza il 14 settembre, con 232 testate accreditate. Questi i numeri che raccontano l’emergenza del Ponte Morandi dal punto di vista dell’Ufficio Stampa della Regione Liguria, ieri a Milano per la “Giornata della Comunicazione pubblica” dedicata all’approfondimento della comunicazione istituzionale, organizzata da Regione Lombardia e a cui hanno partecipato il capo Ufficio Stampa della giunta regionale Jessica Nicolini e Federico Casabella, portavoce del sindaco di Genova.

Il lavoro di comunicazione ha coinvolto naturalmente anche tutti i canali social ufficiali dell’ente: su Twitter, oltre mezzo milione di visualizzazioni (573.300) dal 14 agosto al 14 settembre, di cui il 50% nei primi tre giorni. 1.800 i retweet ricevuti, di cui 400 il primo giorno. Il primo giorno sono stati fatti 31 lanci, l’ultimo alle 23,15.

I tweet che hanno avuto maggiori visualizzazioni sono stati quelli la notizia della Serie A con la maglietta “Genova nel cuore” (19.998 visualizzazioni). 1.174 interazioni per il momento in cui, il 14 settembre, piazza De Ferrari canta “Ma se ghe penso”

Su Facebook, il 14 agosto la pagina ha registrato più di 200 nuovi follower. Il 21% delle persone che seguono Regione Liguria su Facebook ha consultato la pagina più di 3 volte al giorno. Dal 14 agosto al 14 settembre sono state raggiunte 450 mila persone, con 10 mila like/reaction, 2.216 condivisioni, 631 commenti. In media 143 azioni per post.

Il post più visto è stato il video del minuto di raccoglimento del 14 settembre, con una copertura di 40 mila persone.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.