«Nelle prossime 24-48 ore comunicheremo quando inizieremo i lavori di ricostruzione del nuovo ponte sul Polcevera». Lo ha detto questa mattina Marco Bucci, sindaco di Genova, a margine di una conferenza stampa in Regione Liguria. «Stiamo lavorando bene − spiega − abbiamo ricevuto feedback positivi. Non voglio dire che la costruzione sia più facile della demolizione, ma certamente demolire un ponte del genere è una cosa che nessuno ha mai fatto prima. Invece, sul fronte del costruire, in Italia abbiamo una expertise mondiale». Per quello che riguarda i tempi di percorribilità del nuovo viadotto, Bucci ha spiegato di non avere «alcuna variazione significativa (rispetto al 15 aprile 2020 annunciato tempo fa, ndr). Ho sempre dato la “best option”, non i rumor: deve essere motivata da un piano condiviso con demolitori e costruttori».

Il sindaco ha dato aggiornamenti anche sulla situazione demolizione, confidando in un piano per la pila 8 entro giovedì. «Aspettiamo di avere completato il piano, che sarà fatto in condivisione con Asl e Arpal, e non appena avremo condiviso il programma, potremmo comunicare le date». Il sindaco ha inoltre escluso che sia già previsto uno smontaggio meccanico (e non con l’esplosivo) dei due piloni a est, le pile 10 e 11 del Morandi: «Non sono ancora al corrente di alcun progetto formale che preveda la demolizione meccanica delle pile 10 e 11. Ne ho visto uno quando ancora non avevamo la struttura commissariale in piedi, ma poi è stato ritirato. So che ci stanno lavorando, ma il progetto ancora non l’ho visto».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.