Le imprese hanno tempo fino al 28 marzo 2019 per presentare domanda per la richiesta di risarcimento dei danni subiti dal crollo di ponte Morandi. Risarcimento previsto per le aziende e i professionisti che hanno avuto un decremento del fatturato dal 14 agosto al 29 settembre (data di entrata in vigore del Decreto Genova) rispetto al valore mediano dello stesso periodo nel triennio precedente 2015/2017, sino a un massimo di 200 mila euro.

Le domande potranno essere presentate dalle imprese che avevano segnalato il danno tramite il modello AE con sede o unità locale nella zona delimitata con decreto n. 21/2018 del Commissario Straordinario per la ricostruzione e corrispondente ai municipi Valpolcevera, Centro ovest e Medio ponente.

Le domande, corredate da copia del documento di identità del legale rappresentante, possono essere trasmesse alla Camera di Commercio di Genova fino al 28 marzo (come da proroga stabilita con Decreto del Commissario n. 6/2019) con le seguenti modalità:

– consegna a mano presso lo sportello camerale di via Garibaldi 4 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16
– raccomandata indirizzata alla Camera di Commercio di Genova, via Garibaldi 4, 16124 Genova
– PEC all’indirizzo cciaa.genova@ge.legalmail.camcom.it seguendo le istruzioni per le modalità di pagamento del bollo.

Per informazioni rivolgersi al numero verde 800 681121 attivato presso la Camera di Commercio di Genova, che sarà presidiato dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, contattabile da numeri fissi o cellulari da tutta la Liguria. Clicca qui per maggiori informazioni e documenti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.