A Genova cresce il servizio Ecovan, il mezzo Amiu che ogni giorno percorre le vie e i quartieri cittadini per ritirare gratuitamente mobili, divani, materassi, reti, piccoli elettrodomestici (ad esempio televisore, computer, asciugacapelli, tostapane) e anche rifiuti pericolosi (olii, batterie, vernici, solventi, lampadine, ecc).

Da lunedì 1 aprile si passa da 30 a 34 postazioni settimanali in città, con un nuovo punto di ritiro settimanale a Prato, in via Buscaglia, e 6 postazioni bimensili in diverse zone della città. «L’obiettivo in generale è una città più vivibile, pulita e accogliente con servizi vicini ai cittadini – spiega Tiziana Merlino, direttore Amiu – EcoVan è un servizio molto apprezzato dai genovesi per la sua capillarità e funzionalità. Ogni anno un camioncino raccoglie in media 500 tonnellate di materiale da destinare al recupero. Potenziando i punti di ritiro, auspichiamo di aumentare le quantità di legno e ferro da avviare al riciclo, scoraggiando nel contempo il diffuso fenomeno degli abbandoni per la strada e delle mini discariche abusive».

Tra le novità, i due nuovi punti in Media Valbisagno: in via Buscaglia, a Prato, tutti i giovedì dalle 13,30 alle 17 e in via Inferiore Fameiano, a Molassana, il secondo e quarto mercoledì del mese dalle 13,30 alle 17.

«Il servizio Ecovan è stato chiesto con forza dal Municipio Media Valbisagno – ha dichiarato
Roberto D’Avolio, presidente del Municipio Media Valbisagno – per offrire un servizio di raccolta ingombranti esteso su tutto il territorio. Siamo soddisfatti della partenza del servizio. I cittadini ora avranno, oltre all’Isola Ecologica, altri due punti di raccolta ingombranti. Questo nuovo servizio, unito a un potenziamento delle telecamere e ai controlli della Polizia Municipale, fornirà un nuovo strumento per contrastare il degrado e l’abbandono dei rifiuti ingombranti».

Un servizio che permetterà ai genovesi anche di risparmiare: chi conferirà rifiuti agli Ecovan, presentando la tessera sanitaria (o il codice fiscale) potrà accumulare punti e sconti annuali sulla Tari fino a 20 euro. Un’estensione del meccanismo incentivante già in uso alle isole ecologiche.

Ogni materiale conferito permetterà di ottenere dei punti. Per esempio: un computer varrà 2 punti, stessa cosa per una stampante e un monitor, mentre una sedia vale 1 punto.

Clicca qui per consultare la tabella dei punti

L’incentivo economico sarà applicato nella bolletta dell’anno successivo. Importante anche il potenziamento nel levante cittadino (zona priva di isole ecologiche), con due postazioni bimensili in via Sant’Ilario (primo e terzo lunedì del mese, dalle 13,30 alle 17) e in piazza San Giorgio di Bavari (secondo e quarto lunedì mese, dalle 13,30 alle 17).

Si parte lunedì 1 aprile, con 4 nuovi appuntamenti nella prima settimana di attività: lunedì 1 aprile in via Sant’Ilario, dalle 13,30 alle 17; mercoledì 3 aprile in piazza Santa Maria di Quezzi, dalle 13,30 alle 17; giovedì 4 aprile in via Buscaglia (a Prato), dalle 13,30 alle 17 e venerdì 5 aprile in piazza Metastasio (Cornigliano) dalle 13,30 alle 17.

Questo l’elenco dei nuovi appuntamenti (elenco completo anche sul sito amiu.genova.it).
Municipio Levante: via Sant’Ilario (altezza Chiesa di Sant’Ilario) primo e terzo lunedì del mese ore 13,30-17; piazza San Giorgio di Bavari, secondo e quarto lunedì del mese ore 13,30-17.
Municipio Bassa Valbisagno: piazza Santa Maria di Quezzi, primo e terzo mercoledì del mese ore 13,30-17.
Municipio Media Valbisagno: via Inferiore Fameiano, secondo e quarto mercoledì del mese ore 13,30-17; via Buscaglia, tutti i giovedì ore 13.30-17.
Municipio Medio Ponente: piazza Metastasio, primo e terzo venerdì del mese ore 13,30-17; via Maroncelli, secondo e quarto venerdì del mese ore 13,30-17.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.