Una livrea speciale per i 90 anni della Ferrovia Genova-Casella, inaugurata nel 1929. Il compleanno sarà il 1° settembre, nel frattempo alcune carrozze ed elettromotrici si stanno rifacendo il look.

Grazie ai 18 milioni che il ministero dei Trasporti metterà a disposizione della Genova-Casella nell’ambito del “Piano nazionale sicurezza ferrovie non interconnesse”, verrà ulteriormente migliorata la tecnologia, senza dimenticare l’aspetto manutenzione-sicurezza, annuncia l’amministratore unico di Amt Marco Beltrami.

La durata del percorso completo oggi è già inferiore all’ora, inoltre tutte le elettromotrici sono dotate del “vigilante attivo” il sistema di sicurezza che verifica la presenza vigile del macchinista (deve rispondere a un segnale sonoro) e del Simon, il sistema di monitoraggio satellitare attivo anche sulle linee bus.

I nuovi progetti riguardano il revamping di 4 elettromotrici e l’adeguamento del deposito di Casella, che nel 2020 diventerà la seconda officina della ferrovia.

«Il tasso di riempimento è disomogeneo – spiega Beltrami – i pendolari contano per il 29%, i turisti si concentrano nel fine settimana. Nel 2018 sono state trasportate 110 mila persone, un dato stabile».
«Cerchiamo di proporre un servizio che sia a beneficio dei pendolari, anche se l’aspetto turistico resta prevalente – dice l’assessore regionale al Turismo e ai Trasporti Gianni Berrino – l’ideale è creare un pacchetto di viaggio che coinvolga anche la Genova-Casella». Intanto per i 90 anni, sono state ideate delle proposte per le scuole, ma anche adatte a tutte le età, per questa primavera-estate: 14 diverse iniziative tra laboratori su agroalimentare, pittura e la storia stessa del trenino. Gite anno scolastico primavera-2019

Francesco Collossetti, sindaco di Casella, commenta: «Da quando la linea è stata riattivata dopo i danni dell’alluvione e presa in mano da Regione con Amt, la qualità complessiva è migliorata. Il 95% dei convogli arriva in orario e per i nostri territori è un elemento importante dal punto di vista turistico. Sul fronte ricettività il nostro Comune sta lavorando su vari fronti: gli eventi con le estati casellesi e le iniziative durante le feste di Natale, inoltre si stanno avviando diverse attività come agriturismi e bed & breakfast, oltre che lo spazio dedicato ai camper. Puntiamo su una ricettività verde, per chi vuole esplorare l’entroterra, ma anche Genova senza dover stare in città».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.