La Liguria di levante si prepara a ospitare, dal 28 al 30 marzo, la terza edizione di Discover Italy, evento di promozione turistica che permetterà a un nutrito numero di operatori turistici stranieri di incontrare i colleghi italiani in una giornata destinata agli accordi commerciali con un approccio b2b, cioè definiti direttamente tra chi vende e chi compra turismo.

La manifestazione giunge in Liguria direttamente da Lugano, dove per 20 anni si è svolto il “Meeting Suisse”, appuntamento annuale di promozione turistica dell’Italia nel Canton Ticino, che si è evoluto, nel 2016, in “Discover Italy” con il suo trasferimento sul territorio ligure. La trasformazione dell’evento è frutto di un’intuizione di GiVi Srl, realtà che si occupa di editoria e organizzazione di eventi turistici, in collaborazione con i Comuni di Sestri Levante, Chiavari e Framura, con il supporto logistico e organizzativo di Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio e il supporto di Regione Liguria e di Agenzia In Liguria. All’edizione 2019 partecipano anche i Comuni di Moneglia e Deiva Marina, tra gli organizzatori dell’evento.

L’evento ha vissuto una grande crescita nei suoi primi due anni di vita, uno sviluppo che ha segnato, nel 2018, un +35% tra i seller e un +25% tra i buyer presenti. Per questa ragione per l’edizione 2019, il lavoro degli organizzatori si è orientato verso il consolidamento dell’evento, specialmente in relazione all’offerta turistica presente, focalizzandosi sulla stipula di nuove e prestigiose collaborazioni e sponsorizzazioni.

Il trend delle partecipazioni si mantiene quindi stabile, sia dal punto di vista dell’offerta che della domanda: più di quaranta gli operatori stranieri presenti, provenienti sia dall’Europa che dall’America, in particolare dagli Stati Uniti, e oltre 1.500 gli appuntamenti fissati per la giornata di workshop.

Il lavoro sulla definizione di nuove collaborazioni ha portato alla stipula di un accordo con Alitalia, che diventa sponsor e vettore ufficiale dell’evento; le partecipazioni istituzionali possono invece vantare la presenza di Enit (Agenzia Nazionale per il Turismo), un primo passo verso la creazione di una fruttuosa partnership per i prossimi anni. Enit nel tardo pomeriggio di giovedì 28 terrà una presentazione dei prossimi programmi per la promozione della “destinazione Italia”.

Il calendario della terza edizione di “Discover Italy” prevede per giovedì 28 marzo un pre-tour a Chiavari, durante il quale un gruppo di 20 operatori conosceranno le peculiarità architettoniche, naturalistiche ed enogastronomiche della città; venerdì 29 marzo nell’ex convento dell’Annunziata di Sestri Levante, si svolgerà la giornata di workshop vero e proprio, focalizzato sull’incontro tra domanda e offerta attraverso una serie di incontri di lavoro che gli operatori hanno fissato durante le scorse settimane. Infine, sabato 30 marzo i Comuni di Framura, Deiva Marina e Moneglia ospiteranno un post tour di valorizzazione delle eccellenze locali con visite guidate, percorsi nella natura, tempo libero per lo shopping, degustazioni di prodotti tipici per 15 operatori selezionati.

Ad accogliere i tour operator una serata di benvenuto, prevista per giovedì 28 marzo alla Piscina dei Castelli di Sestri Levante, mentre, a conclusione della giornata di workshop di venerdì 29, si terrà una cena di commiato per gli operatori stranieri e le autorità locali presso l’hotel Due Mari di Sestri Levante.

«Questa tre giorni − dice Gianni Berrino, assessore alla Promozione turistica e al Marketing territoriale della Regione Liguria − è un’occasione affinché i nostri operatori turistici possano stringere accordi con importanti tour operator stranieri anche di Paesi che conoscono poco la nostra regione. La continua promozione del nostro territorio è la strategia vincente per migliorare l’afflusso di turisti verso le bellezze della Liguria. Ricordo inoltre che per quest’anno abbiamo raddoppiato il budget per la promozione turistica e abbiamo così potuto garantire la nostra presenza alle più importanti fiere estere».

Paolo Bertagni, presidente di GiVi srl, commenta: «Il percorso per fa crescere Discover Italy a livello nazionale come seller e a livello internazionale come buyer è lungo e impegnativo, ma credo che la strada sia ormai segnata. Le alleanze a livello istituzionale come Enit e Alitalia e le collaborazioni strategiche sono infatti in grado di garantire alla manifestazione una continua crescita sia a livello numerico sia a livello qualitativo e ci fanno ben sperare che gli obiettivi prefissati possano essere in breve tempo raggiunti e superati».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.