Chiudono in moderato rialzo le borse europee, dopo la riunione della Fed che ha tagliato le stime sul pil Usa e ha annunciato che nel 2019 potrebbe restare ferma sui tassi per alzarli nel 2020. Intanto rimangono le incertezze sulle trattative Usa-Cina e sulla Brexit. Il Cac 40 di Parigi segna -0,07%, il Dax 30 di Francoforte -0,37%, il Ftse 100 di Londra +0,88%. Milano ha terminato le trattative con Ftse Italia All-Share a 23.412,32 punti (+0,23%) e Ftse Mib a 21.373,06 punti (+0,20%). Sread BtP Italia/Bund a dieci anni sui 241 punti base dai 243 pb di ieri sera.

A Piazza Affari ottima performance di Stm (+4,4%), spinta del rialzo della Apple e di Micron Technology negli Usa.

Sul fronte dei cambi, l’euro torna sotto la soglia di 1,14 dollari e passa di mano a 1,1348 dollari (1,1354 alla vigilia). Il cambio euro/yen è a 125,766 (125,92 in avvio) e quello dollaro/yen è a 110,823 (110,35 in avvio).

Volatile il prezzo del petrolio, che in chiusura dei mercati europei vede il contratto sul Wti consegna maggio in calo dello 0,5% a 59,92 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.