Apertura in lieve rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha avviato le contrattazioni in progresso dello 0,24% a 21.189 punti. Positive anche le Borse europee: Francoforte segna un +0,17% con il Dax a 11.439 punti, Parigi registra un +0,1% con il Cac 40 a 5.312 punti, mentre Londra è a +0,2% con il Ftse 100 a 7.210 punti.

Chiusura in rialzo per la Borsa di Tokyo, dopo il rimbalzo di ieri e nonostante la buona chiusura di Wall Street. L’indice Nikkei arretra dello 0,23% a 21.378,73 punti: a contenere la perdita ci pensano le prese di beneficio degli investitori che hanno comprato, approfittando del basso prezzo dei titoli.

A Milano spicca Fca, che apre in deciso rialzo dopo le indiscrezioni del Financial Times per un possibile interesse di Renault: dopo i primi scambi il titolo avanza del 3,48% a 13,54 euro. Tra le migliori del listino, anche Banco Bpm (+1,68%) e in generale i bancari, con lo spread Btp/Bund che apre a 248,7, per poi risalire a 250,7. Bene Exor (+1,35%) e Azimut (+1,12%). In calo Terna (-0,99%) e Snam (-0,80%).

Il petrolio è stabile a 59,91 dollari per il barile Wti mentre segna un rialzo in Brent a 68,12
dollari. Per quello che riguarda il mercato valutario, l’euro è in calo a 1,1260 dollari da 1,1272 della chiusura di ieri a Wall Street e 1,1313 della vigilia. Contro lo yen la moneta unica vale 124,46.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.